20.3 C
Bastia Umbra
25 Settembre 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Assisi

Sindaco Ricci: >

Roma, 7 ottobre 2013: nella seduta dal 3 ottobre il Parlamento italiano, nel quadro dall’approvazione definitiva del Decreto Legge 91/2013 sui beni culturali italiani, ha modificato la Legge 77/2006 sui Siti Italiani Patrimonio Mondiale UNESCO. La proposta di “modifica legislativa” era stata avanzata dall’associazione dei 49 Siti Italiani Patrimonio Mondiale UNESCO (Presieduta dal Sindaco di Assisi Claudio Ricci) di raccordo con il Ministero per i Beni e le Attività Culturali attraverso il Sottosegretario Ilaria Borletti Buitoni.
La modifica della Legge sui Siti UNESCO italiani (che, sinora, ha finanziato 240 progetti per oltre 18 milioni di euro) era finalizzata ad ampliare i possibili utilizzi delle risorse anche per progetti generali di “riqualificazione e valorizzazione” (superando gli attuali vincoli d’utilizzo).
Il presidente italiano dell’associazione Siti UNESCO Claudio Ricci ha voluto ringraziare il Sottosegretario Ilaria Borletti Buitoni e il Ministro per i Beni Culturali Massimo Bray per la attenzione riservata ai Siti UNESCO che sono le punte di eccellenza dei beni culturali e ambientali (i Siti UNESCO nel Mondo sono 981 di cui 49 in Italia, al primo posto fra i 190 Stati membri). Quella italiana é la prima legge, a livello internazionale, di uno Stato per i Siti UNESCO.

Ufficio Stampa Comune di Assisi

Lascia un commento