13.1 C
Bastia Umbra
28 Settembre 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Assisi

Il Sindaco Ricci puntualizza sulle affermazioni di un mensile locale

Assisi, 1 ottobre 2013: l’ultimo numero di un mensile locale (angelano) continua a riportare critiche, forse poco serene, utilizzando lo strumento (ormai desueto) della pubblicazione di una lettera, “ben scelta”, di un lettore che, alla fine, non trova di meglio che indicare l’amministrazione comunale come “miope e incapace” (avere opinioni diverse é sempre auspicabile ma utilizzare questi termini denota, almeno, “poca eleganza”).
Al lettore, partito da trenta anni da Assisi, consigliamo di avere una “prospettiva più equilibrata” visto che, grazie al lavoro di tutti (con oltre 4000 restauri/infrastrutture realizzati e 1000 fra eventi e iniziative all’anno), Assisi, dal 1997 ad oggi, é stata completamente riqualificata e valorizzata a livello internazionale; spesso viene portata ad esempio come modello di gestione con un turismo in crescita: +6% nei primi 7 mesi del 2013, anche grazie a Papa Francesco (recentemente Sindaci italiani dell’ANCI e manager internazionali UNESCL, arrivati anche dall’India, sono venuti a frequentante corsi e studiare il modello di gestione Assisi).
Per il resto l’ultimo numero di questo mensile, che ormai si é “orientato” su una parte politica perdendo l’originaria oggettività, si contraddice da un numero all’altro, vi diamo alcuni esempi. Il mensile nel precedente numero faceva intendete (ovviamente per demerito del Comune) che l’aeroporto non era stato inserito fra gli scali a carattere nazionale: due mesi dopo tale affermazione lo scalo aeroportuale é stato nuovamente inserito nella classifica. Chiosava, sempre il mensile, che l’Università chiudeva il corso sul Turismo sempre per demerito del Comune che, invece, protesta dal 2010 (incatenamenti, sciopero della fame e manifestazioni) con l’apertura, proprio in questi giorni, di una nuova laurea telematica in scienze turistiche e siamo certi che il nuovo Rettore tutelerà gli attuali corsi (peraltro anche la proposta di una scuola di specializzazione, in beni culturali, é sostenuta, da oltre tre anni, proprio dal Comune). Ultimo esempio le critiche sull’aumento delle tasse omettendo che, negli ultimi due anni, al Comune sono diminuiti ben 5.2 Milioni € (di trasferimenti dallo Stato) e, malgrado questo, unico comune in Umbria, non é stata applicata l’addizionale IRPEF (posta a zero), non é stata applicata la tassa di soggiorno, sono invariate mense scolastiche/trasporti e IMU sulla Casa nonché TARSU sui rifiuti (imposte dal Governo) vengono applicate, dal Comune, ai parametri più bassi possibili.
Non ci aspettiamo che queste note vengano pubblicate dal mensile citato (come “diritto di replica”) anche se gli verranno inviate, come doveroso, nel rispetto dei tanti amministratori e cittadini che lavorano per migliorare, facendo e non solo criticando, il territorio di Assisi. Comunque, sin da stasera, lo editeremo nei social network che, a ben guardare, raggiungono ormai molti più lettori (fra diretti e indiretti) del mensile citato che declina sia nel numero di copie che nella oggettiva credibilità, dando “mezze” verità.

Ufficio Stampa  Comune di Assisi

Lascia un commento