20.6 C
Bastia Umbra
28 Settembre 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Giornale dell'Umbria

Il Bastia vuole continuare a crescere

acbastiaBiancorossi a Montemurlo Il ds Aglini: «Le insidie sono dietro l’angolo, ma noi stiamo bene»
Le ultime Torna abile Cossu Ballottaggio per il ruolo di portiere

di DANIELE MILLETTI
BASTIA UMBRA — Il Bastia che si reca oggi a Montemurlo è una squadra che sta trovando finalmente la propria identità. I sette punti conquistati nelle ultime tre partite hanno infatti quasi del tutto cancellato l’avvio di stagione non proprio positivo, ed in Toscana l’intenzione è quella di confermare questo buon momento. «I numeri dicono questo», conferma il direttore generale bastiolo Doriano Aglini, «anche se all’ inizio i nostri risultati negativi sono stati figli di un periodo molto particolare, in cui alcuni giocatori stavano ancora pagando gli sforzi fatti in preparazione. Capite bene dunque che, per una squadra come la nostra che cerca sempre di condurre il gioco, avere dei calciatori non al massimo può portare a delle pesanti debacle, come contro la Pistoiese e l’Ostia Mare. Occhio però a non giudicare in modo sbagliato quelle partite, poiché queste due squadre, insieme all’ Arezzo, hanno un organico già pronto per quel che sarà la Serie C dell’anno prossimo e, vado a memoria, non mi ricordo di un campionato in cui, come quest’anno, ci fossero quattro squadre, ci metto anche il Foligno, cosi tanto superiori rispetto al resto del gruppo». Una delle note positive di questo scorcio di stagione e senza dubbio l’avversario odierno del Bastia, la neopromossa toscana Jolly e Montemurlo, che in classifica con tredici punti si posiziona immediatamente sotto le grandi.«Una delle poche squadre che ancora non ho visto all ‘opera», confessa Aglini, «ma, a quanto ho saputo, sono molto abili a giocare dietro la linea della palla per poi colpire in ripartenza. Inoltre, si conoscono molto bene avendo confermato l’organico dello scorso anno quasi per intero. Le insidie sono dietro l’angolo dunque, dalla pericolosità di giocatori esperti come Mammetti e Fabbri al terreno sintetico, in cui sicuramente loro si troveranno meglio di noi, giocandoci sempre ed allenandocisi». Tra le file dei bastioli molto probabilmente si vedranno gli stessi uomini che sette giorni fa hanno battuto il Sansepolcro. L’unica variazione sarà Cossu, che rientra dalla squalifica e prenderà il suo posto al centro della difesa in coppia con Pierotti. Ancora indisponibili per infortunio invece Ciccioli e Palavisini, che torneranno ad allenarsi coi gruppo nella prossima settimana.In porta, ballotaggio tra Fulop e Mancioli.

Lascia un commento