20.6 C
Bastia Umbra
28 Settembre 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Corriere dell'Umbria

Il Bastia non raddoppia Col Jolly è solo un pari

montemurlo.bmpI toscani del Montemurlo vanno subito a segno con Fabbri poi Fontanela ristabilisce l’equilibrio: 1-1
Occasione di Marchetti allo scadere ma Paoletti e il palo negano il bottino pieno-Il contropiede degli ospiti in zona Cesarini è stato stoppato

JOLLY MONTEMURLO (4-4-2): Paoletti 7; Olivieri 6, Rossi 6 (37’st Vettori sv), Raimondo 6, Bambagioni 6.5; Cappelli 6.5, Ceccarelli 6.5, Sardini 6, Mammetti 6; Fabbri 7 (33’st Filippi sv), Capecchi 6.5 (33’st Giovannelli sv). All. Settesoldi
BASTIA (4-3-3): Fulop 6.5; Stoppini 6.5, Cossu 6.5, Arcioni 6.5, Pierotti 6.5; Annibaldi 6 (11’st Bizzarri 6.5), Toma 6.5, Mattia 6.5; Fabris 6 (14’st Baccarin 6.5), Fontanella 7 (42’st Marchetti 6.5), Majella 6.5. All. Magrini 6.5
ARBITRO: Ceccon di Lovere 6

RETI: 14’pt Fabbri, 21’st Fontanella
NOTE: Ammoniti: Fontanella, Arcioni, Marchetti, Fabbri, Ceccarelli, Giovannelli.
MONTEMURLO -Pareggio tra Jolly Montemurlo e Bastia al termine di una gara combattuta e con gli umbri costretti ad inseguire i toscani, in vantaggio già nella prima fase del match. Eppure, era partito bene il Bastia, tanto che al primo affondo la squadra di Lamberto Magrini aveva sfiorato il vantaggio grazie ad una conclusione da fuori area di Majella,al quale aveva risposto alla grande il portiere di casa Paoletti, deviando in calcio d’angolo. La squadra bastiola ha dimostrato di avere subito i giusti equilibri in campo, anche se dalla parte gli avversari hanno a loro volta trovato immediatamente le misure, cercando di limitare i giocatori offensivi più pericolosi, ovvero lo stesso Majella e Fontanella.Ma l’occasione iniziale creata dalla formazione ospite si è trasformata in un vero e proprio campanello d’allarme per la formazione del Jolly Montemurlo, che nella successiva reazione ha trovato il gol del vantaggio: bravo Fabbri nella triangolazione con Capecchi per poi andare alla conclusione con un gran destro, sul quale nulla ha potuto il portiere ospite Fulop, che ha dimostrato di essere unestremo difensore di valore, seppur all’esordio stagionale. Nella ripresa il Bastia,privo in questa gara degli infortunati Ciccioli e Palavisini, ha raggiunto il meritato pareggio grazie a Fontanella, il quale è stato lesto a sfilare alle spalle di Rossi ed andare alla conclusione con un gran destra,confezionando un pallonetto fatale per il portiere Paoletti. Nel finale non sono mancate altre emozioni, con l’una e l’altra vicine alla segnatura per quella che sarebbe stata una vittoria comunque beffarda per gli sconfitti. Il Montemurlo, che ha confermato di essere una formazione solida e dotata di buone individualità in ogni reparto, ha sfiorato il gol con un perentorio colpo di testa in piena area di Cappelli, con la conclusione che è stata neutralizzata ancora dallo stesso Fulop. Ma ancor più evidente è stata lì occasione creata dal Bastia, una squadra che interpreta in campo la mentalità del proprio allenatore Magrini, nell’intento di unire concretezza e spigliatezza nel voler cercare sempre di giocare in versione offensiva. Sugli sviluppi di un velocissimo contropiede il Bastia ha portato al tiro il neo-entrato Marchetti, la cui conclusione è stata parata ottimamente da Paoletti, che si è disteso e con la punta delle dita ha mandato la palla sul palo, facendo sfumare quella che è stata una delle più grosse occasioni da rette create dalla squadra di Magrini. Un’opportunità che ha lasciato grande rammarico in casa umbra,anche se alla fine il pareggio è apparso un risultato equo.

SPOGLIATOIO
Magrini: “Nel finale potevamo prenderci i tre punti”
E adesso fari puntati sul derby contro la Pontevecchio, gara da non fallire

MONTEMURLO-Il Bastia è tornato a casa con un buon punto, maturato contro una squadra di valore e su un campo quanto mai difficile. “Abbiamo disputato una buona gara – ha detto il tecnico Lamberto Magrini – cercando con insistenza il gol già in avvio e poi anche dopo lo svantaggio. Nel finale abbiamo continuato a crederci ed abbiamo creato l’occasione che ci avrebbe potuto regalare i tre punti. Stiamo crescendo grazie all’ impegno dei ragazzi, che non si risparmiano. E’ un campionato comunque difficile ed equilibrato ed anche i risultati della giornata lo dimostrano”. Il direttore generale Doriano Aglini ha ammesso che “c’ era la consapevolezza delle difficoltà di giocare su un terreno dove non siamo abituati a giocare, ma c’è stato da parte dei giocatori un grande impegno per contrastare una squadra con il morale alle stelle per il pareggio conquistato sette giorni prima a Foligno. Portiamo a casa un pareggio, ma con un pizzico di fortuna inpiù avremmo potuto conquistare anche l’intera posta in palio.Il nostro obiettivo in questa fase del campionato deve essere
quella di dare continuità nei risultati, perché in un campionato come questo è fondamentale cercare di muovere sempre la classifica. Noi non siamo partiti bene in questa stagione, considerando anche alcune assenze e le condizioni precarie di alcuni giocatori, ma siamo convinti di poter risalire verso posizioni che credo ci competono”. Le attenzioni del Bastia ora si concentrano sul prossimo appuntamento contro la Pontevecchio ed anche se si tratterà di un derby, per il Bastia sarà una gara assolutamente da vincere.

enbsp;

enbsp;

Lascia un commento