20.6 C
Bastia Umbra
28 Settembre 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Giornale dell'Umbria

Bastia Umbra presenta la storia dei nostri tempi

la storia dei nostri tempiOltre alla Fiera di San Michele,quest’anno anche spettacoli dal vivo,musica e buona tavola di eccellenza

Bastia Umbra-Nel bel mezzo dell’autunno e reduce del grande successo estivo della mezzanotte bianca,a Bastia Umbra è tutto pronto per “La storia dei nostri tempi”, in programma domani e domenica ed organizzato dall’amministrazione comunale di Bastia Umbra in collaborazione con il consorzio Bastia City Mall.
L’evento è stato ideato con l’intento di arricchire il tradizionale appuntamento con la fiera più importante dell’anno, la “Fiera di San Michele Arcangelo”, con iniziative dedicate a grandi e piccini, spettacoli di danza e musica, buona tavola,mercatini e shopping per un fine settimana
di festa che animerà il cuore della città.
IL PROGRAMMA DEL WEEKEND
Per l’intera giornata di domani,dalle 10 alle 19, piazza Mazzini ospiterà la 24esima edizione di “Compro Baratto e Vendo”, il mercatino dedicato alla compravendita di oggetti nuovi e usati messi in vendita da privati ed artigiani che potranno esporre tutti quegli oggetti che occupano soffitte e garage servono più e occupano soffitte e garage.Con “La festa del sabato sera” la manifestazione entrerà poi nel vivo con una grande cena a base di prodotti
tipici della tradizione umbra allestita nella tensostruttura alle porte del centro storico, pronto ad accogliere centinaia di ospiti. La serata proseguirà con un duplice spettacolo di musica e danza che si aprirà alle 21 con l’esibizione di campioni di livello nazionale e mondiale della scuola di tango argentino “Alicetango”. Dalle 22,30 il gruppo salentino “Il Vento del Sud” coinvolgerà grandi e piccini ne “Il pizzico della taranta”, entusiasmante danza popolare per ballare e divertirsi fino a tarda serata. Per la cena ci saranno posti limitati, quindi si consiglia la prenotazione telefonando al numero 075/8011336.Domenica, poi, dalle 10 alle 19, la festa sarà tra le vie e le piazze del centro storico con la “Fiera di San Michele Arcangelo”, giunta quest’anno alla XX edizione e dove ben 160 espositori riempiranno tutte le vie del centro offrendo una grande varietà di prodotti: moda, intimo,bigiotteria, borse ed accessori, biancheria e casalinghi, tessuti, cosmesi,dolciumi, giocattoli e molto altro ancora.
Ad ampliare l’offerta il tradizionale ci sarà anche il “Mercatino delle 4 Stagioni”, giunto alla 32esima edizione, che presenterà oggetti di piccolo antiquariato ed arredamento,artigianato ed oggetti rari e decorazioni per abbellire la casa.
Ma di certo non finisce qui. “La storia dei nostri tempi” quest’anno pensa anche ai più piccoli con la “Festa dei bambini”, ai quali sarà riservato un grande spazio di via Roma dove “giocare al mercatino” ed allestire una vendita benefica di giocattoli,vestiti, libri e tutti gli oggetti che non si usano più. L’iniziativa intende promuovere la cultura del riuso,contro lo spreco e la produzione di rifiuti, e della beneficenza: parte del ricavato sarà infatti destinato all’acquisto di materiali didattici da regalare alle scuole degli allievi che parteciperanno all’iniziativa.
CURIOSITÀ
Il tango è un ballo basato sull’improvvisazione,caratterizzato da eleganza e passionalità. Il passo base del tango è il passo in sé, dove per passo s’intende il normale passo di una camminata. La posizione di ballo è un abbraccio frontale più o meno asimmetrico, a seconda dello stile, in cui l’uomo con la destra cinge la schiena della propria ballerina e con la sinistra le tiene la mano,creando quindi una maggiore distanza tra la spalla sinistra dell’uomo e la destra della donna. Poche regole semplici dettano i limiti dell’improvvisazione:l’uomo guida, la donna segue. Fondamentalmente è l’uomo che chiede con un linguaggio puramente corporeo alla propria ballerina di spostarsi. Tuttavia,
per motivi didattici sono state introdotte delle sequenze con passi predefiniti, come la Salida basica. Il tango argentino è caratterizzato da tre ritmi musicali diversi ai quali corrispondono altrettante distinte tipologie di ballo: Il Tango, la Milonga e il Tango Vals (Vals criollo).
Musicalmente il Tango ha un tempo di 4/4 o 2/4, come la Milonga, mentre il Tango Vals, che deriva dal Valzer ha tempo 3/4. I ballerini di tango praticano differenti stili, facenti capo a grandi interpreti delle sue fasi storiche, o ai quartieri di Buenos Aires o cittadine nella sua vicinanza, dove si sono contraddistinti.Alcuni stili di ballo sono: Apilado,Milonguero, fantasia, salòn,show, Avellaneda, Villa Urquiza,
nuevo.

Lascia un commento