20.3 C
Bastia Umbra
25 Settembre 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Nazione

Cambia l’area Franchi, cantiere verso l’avvio

OPERA DA 220MILA METRI CUBI.UN INVESTIMENTO DI 41 MILIONI DI EURO

CENTRAL PARK SRL Ad annunciare la novità è la società proprietariaPrimo step bretella – stazione
BASTIA UMBRA —LA CENTRAL Park Srl, la società che gestisce il piano di recupero urbanistico dell’area Franchi, fa sapere che la fase preparatoria è ormai conclusa e, dopo la firma della convezione, partiranno i lavori. Altro che pause di riflessione e possibili ripensamenti!
LA NOVITÀ annunciata dalla società proprietaria è che, superati gli ostacoli burocratici, si aprirà il cantiere del più importante piano di recupero della città (220mila mc). Ecco il comunicato della Central Park: «Si è conclusa la fase di composizione del quadro organizzativo e finanziario dei soggetti che parteciperanno con propri mezzi all’operazionedell’Area “Franchi”.Ciò è stato molto complesso, sia per la crisi generale, sia per la notevole e innovativa qualità delle realizzazioni, sia per la consistenza dell’intervento. E’ certo il percorso: la realizzazione del primo stralcio sarà preceduta, in tempi strettissimi, dalla firma della convenzione con l’amministrazione comunalecon contestuale rilascio della fideiussione di cinque milioni e 500mila euro a garanzia della corretta esecuzione delle opere di urbanizzazione, compreso il sottopasso ferroviario,e degli standard relativi allo stralcio». I lavori inizieranno con la bretella su via Firenze per il nuovo collegamento con la stazione, cui seguiranno quelli del sottopasso ferroviario e degli insediamenti commerciali (Famila), residenziale (social Housing) e privati, che prevedono la costruzione di 79mila metri cubi per un investimento di oltre 41milioni di euro.
«ABBIAMO superato enormi difficoltà – ha detto Romano Peli, presidente Central Park -, ma con la soddisfazione di realizzare un investimento di grande qualità edilizia e con un progetto di sostenibilità energetica avanzatissimo, grazie alla consulenza fornita dal centro universitario Ciriaf».
Massimo Stangoni

Lascia un commento