12.6 C
Bastia Umbra
4 Dicembre 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Bastia Umbra

PD Bastia:

E loro non ne sapevano niente!
Com’era facile prevedere la vicenda del taglio indiscriminato lungo il percorso verde di Bastia e nella proprietà privata adiacente si sta rivelando un grave episodio di disastro ambientale e testimonia ancora una volta la mancanza di governo del territorio da parte della Giunta Ansideri.
Il comunicato del Sindaco nel quale dichiara di non saperne niente è allucinante: nemmeno si ricorda della delibera fatta dalla sua Giunta del 01 Marzo 2013 con cui si approva un progetto esecutivo relativo all’Area interessata! E aveva anche promesso a mezzo stampa di smarcherare il colpevole: dimenticando che il colpevole è lui e la sua Giunta!
Quindi ha utilizzato poi, sul piano operativo, risorse pubbliche non per tutelare e migliorare l’ambiente, ma per realizzare un vero e proprio scempio ambientale.
C’è chi ha lavorato per riscoprire e valorizzare le sponde del Fiume Chiascio in anni passati investendo soldi pubblici e idee lungimiranti; oggi c’è chi con noncuranza e faciloneria distrugge anni e anni di lavoro.
C’è poi l’Assessore Comunicatore – che perirà di comunicazione! – che pubblica a mezzo stampa documenti in continuazione anche a costo di smentire se stesso. Nell’ultimo comunicato candidamente cerca di addossare le responsabilità solo al privato. Mentre in questo caso la totale e unica responsabilità è della Giunta Ansideri: mancati controlli e progetti non adeguati ai tempi moderni e alla tutela e valorizzazione del territorio.
A noi del Partito Democratico delle denunce penali non ci interessa: chiediamo soltanto che nel più breve tempo possibile l’Amministrazione attualmente in carica si scusi pubblicamente con la città, prenda atto del grave errore di valutazione che ha fatto anche non valutando attentamente le ipotesi progettuali che le sono state sottoposte. E ci faccia sapere nel più breve tempo possibile quali azioni intende mettere in campo per mitigare il più possibile il danno irreparabile ormai consumato!
C’è chi aveva riaperto il cinema ed oggi c’è chi lo chiude, c’è chi ha aperto scuole anche in siti non perfettamente idonei e c’è chi vuol chiudere plessi scoloastici storici e funzionanti: e c’è chi con intelligenza e lungimiranza aveva realizzato il primo percorso verde in Umbria ed oggi c’è chi lo distrugge!
C’è una sola dichiarazione che il Sindaco e la Giunta possono fare: “Abbiamo fatto un grave errore!”

 

20/08/2013

PD Bastia

Lascia un commento