27.8 C
Bastia Umbra
16 Agosto 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Giornale dell'Umbria

Il Bastia debutta con un poker: Trestina ko

magriVittoria sonante Doppietta di Palavisini, autogol di Stella e sigillo dl Majella per il 4-1 della Magrini band

di DANIELE MILLETTI
BASTIA UMBRA — Una partita con un risultato, ed un andamento, cosi’ netto partorisce per forza delle considerazioni da calibrare con il bilancino del farmacista, specie ad una settimana dall’avvio del campionato. La partita del Trestina dura mezzora, finendo con l’ingenua espulsione di Vinagli che protesta dopoun intervento duro, e peraltro sanzionato, di Mattia Eppure era iniziata bene la partitaper i bianconeri, ancora privi di Alessio Ceccagnoli non al meglio.
Stella di testa porta in vantaggio i suoi al 19′, sfruttando un ponte aereo di Barbetta di fronte ad una difesa bastiola colpevolmente immobile. Paradossalmente iniziano qui i veri problemi peri tifernati: la difesa a tre formata da autentici marcantoni come Barbetta, Matarazzi e Stella dimostra di soffrire e molto la velocità dei sguscianti ed intraprendenti Fontanella, Baccarin e Pallavisini, mentre nella zona mediana del campo l’ex Sporting Terni Mattia, Marchetti e De Santis sì rendono gradualmente padroni della situazione. Il salvataggio sulla linea di Stoppini su un tiro di Polito a botta sicura (22′) è, col senno dei poi, il canto del cigno del Trestina. Tra il 23′ ed il 25′ Palavisini con una doppietta ribalta il risultato, sfruttando al meglio prima un’ingenuità di Barbetta e poi un assist al bacio di Fontanella. La seguente espulsione di Vinagl i è il colpo di grazia alle ambizioni bianconere. D’ora in avanti la partita sarà in totale controllo del Bastia, nel quale già si vede la mano di Magrini. La manovra biancorossa infatti è composta da giocate palla a terra, inserimenti negli spazi e rapide triangolazioni. Certo, in difesa ancora qualcosa da registrare c’è, come dimostrano il gol subito sugli sviluppi di un calcio piazzato ed un paio di disattenzioni che hanno spalancato la via della rete all’ex Mancini (22′, assist per Polilo e 67′, recuperato da Cossu). Ma come detto il Trestina, che chiuderà in nove per l’espulsione di Antonelli autore di un fallaccio all’88’, nella ripresa stacca definitivamente la spina: Nicola Ceccagnoli con un paio di interventi rende meno pesanle il passivo,ma nulla può fare sulla spaccata a ritroso di Stella (65′) e sul chirurgico rasaterra di Majella (84′), che fissano il risultato sul 4-1 finale.
BASTIA (4-3-1-2); Mancioli 6; Stoppini 6.5,Cossu 6,Pierotti 6.5, Valeriani 6; De Santis 7, Mattia 7, Marchetti 6 (14’st Arcioni 6); Baccarin 6.5; Fontanella 6,5 (23’st Majella 6.5), Palavisini 7 (20’st Fabris 6). A disp. Mosca, Bellavita Annibaldi, Pelliccia, Baldinelli, Ciccioli All: Magrini 7.
TRENTINA (3-5-2): N.Ceccagnoli 6.5; Stella 5, Matarazzi 6 (11’st Antonelli 4,5), Barbetta 5; Botteghi 6, Polito 5.5, Morvidoni 5.5, Vinagli 4.5,Truccolo 6; Ceppodomo 5 (1’st Simoni 5.5), Mancini 5.5 (23’st Calderini 5,5). A disp.: Mossetti, Cignarini, Lombardi, Salis, Bianchi, A. Ceccagnoli. All.Cerbella 5,5.
ARBITRO: D’Apice di Arezzo 6 (Migliaccio, Spadi).
MARCATORI: 19’pt Stella (T), 23’pt e 25’pt Palavisini (E), 20’st (art.) Stia (Il, 445t Majella (B).
NOTE; Espulsi: 30’pt Vinagli (T) per proteste, 43’st Antonelli (T) per gioco violento. Ammoniti: Mattia (B) Vinagli, Mancini, Simoni (T), Spettatori: 150 ca. Angoli: 7-2. Recuperaro: 2’pt, 5’st.

Lascia un commento