28 C
Bastia Umbra
12 Agosto 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Nazione

«Entro due anni i mastelli in tutto il comune»

fratelliniGRANDE SODDISFAZIONE PER IL SUCCESSO DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA

BASTIA UMBRA —LA MARCIA è rapida e decisa verso risultati impensabili solo sei mesi fa nella raccolta differenziata. Luglio segna un nuovo record sfiorando il 72% nel complesso della differenziata: oltre un punto percentuale in più di giugno, che aveva raggiunto il 70% e 18% in più rispetto a un anno fa. «Se vinceremo le elezioni del 2014 — annuncia Francesco Fratellini (nella foto), assessore all’igiene ambientale e vicesindaco – estenderemo entro due anni il sistema dei mastelli in tutto il territorio comunale». Un sistema, però, che oggi pesa soprattutto sui cittadini del centro urbano che lo applicano. Partito il 6 maggio, già nel primo mese la differenziata è passata dal 55,77% di aprile al 66,49 di maggio. Traguardo raggiunto e superato quello indicato dalla Regione Umbria al 65%, ma senza i benefici con il ritorno delle entrate per il materiale differenziato. Nello steso periodo la nuova Tares ha sostituito la Tarsu, la tassa rifiuti che segna aumenti per le famiglie da un minimo del 10 per cento fino al raddoppio e oltre. Pentito di queste scelte? «Nient’affatto — ha detto Fratellini — perché la Tares l’ha imposta il governo Monti, mentre noi abbiamo fatto quanto in nostro potere per modernizzare il sistema e tutelare l’ambiente». I benefici però non si vedono. «Dipendono da scelte politiche di altri livelli (Regione e Ato), che sollecitiamo ad intervenire».
m.s.

Lascia un commento