21.1 C
Bastia Umbra
19 Agosto 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Assisi Cultura

Assisi: sciopero della fame e della sete per dire no alla chiusura del Corso si Laurea sul Turismo

Assisi, il 14 agosto 2013, presso la sede dell’Università in S. Maria degli Angeli (Via Cecci, vicino allo svincolo sulla Strada Statale 75, dalla direzione Foligno), il Sindaco Claudio Ricci, Amministratori di Assisi, istituzioni, associazioni e sostenitori daranno vita ad uno sciopero della fame e della sete (dalle 8 alle 20) per dire No alla Chiusura del Corso di Laurea sul Turismo (il primo ed essere stato istituito in Italia con molti iscritti, oltre 64, in una Regione e in un Paese che devono puntare sullo sviluppo economico con il turismo e i beni culturali).
Diffonderemo ogni ora le immagini, attraverso i mezzi di comunicazione e la pagina Facebook Claudio Ricci, auspicando che le testate giornalistiche e televisive, regionali e nazionali, diffondano questo “gesto estremo” (saranno presenti anche mezzi di soccorso a tutela di coloro che si sottoporranno allo sciopero della fame e della sete) per evitare una “assurdità”: chiudere un corso universitario sul turismo che, anche in questi giorni, fa registrare quasi 100 richieste di informazioni per iscriversi (visto che i laureati in economia del turismo trovano facilmente lavoro).
Il TAR Tribunale Amministrativo Regionale, all’inizio di settembre, si dovrà esprime (il Comune di Assisi ha intentato ricorso contro la decisione dell’Università degli Studi di Perugia) ma se nessuna istituzione regionale e nazionale, a partire dal Ministero Istruzione Ricerca e Università, interverrà arriveremo sino alla denuncia presso la Magistratura Ordinaria in quanto “tale situazione é così paradossale” (visto i corsi con molti meno iscritti e valenza lasciti aperti) e crea un “danno così elevato” da meritare una verifica, su tutti i profili, degli organi di controllo.

 

12/08/2013

Ufficio Stampa Comune di Assisi

Lascia un commento