19.3 C
Bastia Umbra
9 Agosto 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Bastia Umbra

Antonio Bagnetti: >

Antonio Bagnetti
Coordinatore Comunale PDL

Siamo ancora lontani dalle elezioni, ma a quanto pare il segretario del PD ha iniziato la propria propaganda elettorale.
Il suo attacco alla Giunta Ansideri è zeppo  di ipocrisie e ignoranza.
Ipocrisie in quanto è del tutto fuori luogo definire  del taglio indiscriminato dei pioppi,  un disastro ambientale. L’episodio seppur increscioso, non può definirsi catastrofico in quanto, un pioppeto, di solito viene piantato per poi essere abbattuto per la produzione di cellulosa.
Ignoranza quando nella video intervista di “bastiaoggi” afferma che il taglio dei pioppi e di altre piante effettuato lungo il Chiascio è stato commissionato dal Comune conseguentemente ad una delibera del 1° marzo 2013. Questa circostanza, secondo il Segretario del PD si deduce da un cartello appeso ad un pioppo (forse l’unico rimasto). Quel cartello, invece, è riferito ad un intervento di manutenzione e miglioramento del percorso verde approvato con la deliberazione di giunta n. 56 del 1 marzo 2012. I lavori si sono conclusi alla fine dello stesso anno e hanno riguardato la messa in sicurezza del percorso,  l’istallazione di numerosi tratti di staccionata, di tavoli da picnic e di molte attrezzature ginniche per consentire ai frequentatori del percorso di praticare attività sportiva all’aperto. La realizzazione dei lavori nonchè il reperimento delle risorse necessarie, sono state curate dall’allora Consigliere Comunale del PDL Fabio Morbidini.
Il taglio dei pioppi lungo il Chiascio è stato eseguito da un privato che oltre a segare gli alberi di proprietà, probabilmente ha abbattuto piante al di fuori della sua pertinenza. La questione è in mano agli enti preposti (Comune, Provincia, Corpo Forestale dello Stato) i quali accerteranno eventuali reati commessi. All’esito delle indagini verranno individuati i lavori necessari per ripristinare lo stato dei luoghi.
Vorrei ricordare al segretario del PD che le notizie che si danno alla stampa, devono essere vere e riscontrate; la delibera di giunta da lui citata non esiste e anche se non fosse disponibile on line è sicuramente consultabile agli atti del Comune. Le affermazioni del segretario del PD, sono false e diffamatorie.

 

22/08/2013
Antonio Bagnetti

Coordinatore Comunale PDL

Lascia un commento