12.4 C
Bastia Umbra
8 Dicembre 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Sport

Un fine settimana pieno di opportunità per passeggiare

Il prossimo fine settimana, ancora due camminate del Trekking delle Ginestre.

Sabato 18 maggio ore 8,45

Appuntamento in Vernazzano vecchio presso la chiesa di S. Lucia (Tuoro s.Trasimeno)
Partenza per l’escursione alle ore 09.00

La località si raggiunge facilmente da Perugia percorrendo il raccordo Perugia- Bettolle , ed uscendo a Passignano Ovest e seguendo le indicazioni per Tuoro e poi girando a destra per Vernazzano. Si prosegue oltre il paese nuovo e si sale la collina fino al vecchio abitato di santa Lucia.

Dal piazzale della chiesa posta a mt 393 si scende su asfalto per poche centin aia di metri, per imboccare una strada bianca a sinistra che abbandoneremo prima di bella casa ristrutturata per sentiero che tra gli olivi ci conduce al piccolo meraviglioso borgo di Torale a mt 334, con la piccola chiesa ancora officiata. Giunti sul piano si risale per il caratteristico viale bordato di cipressi verso la villa del Pischiello. Lasciato il viale si continua in netta salita fino al vocabolo Rancaglione (mt 475) con grandioso panorama sul lago. Continuiamo ancora in salita fino alla quota massima dell’itinerario a mt 704 passando sotto le propaggini del monte Castiglione arrivando alla località di Cima Gosparini (mt 606). Da qui iniziamo a ridiscendere per sentiero fino alla caratteristica torre torta di Vernazzano, resto del castello concesso da Carlo magno ad Ariberto di Bourbon. Già nel 1279 uno statuto del comune di Perugia la definiva “minatur ruinam” per il luogo in cui si trova, fortemente scosceso ed alla confluenza di due fossi Si c ontinua a scendere per tornare in breve alla chiesa di santa Lucia di Vernazzano.

L’itinerario è abbastanza impegnativo per la lunghezza di km 12,00 e presenta un dislivello di circa 430 mt. Lo percorreremo in circa 4 ore escluse le soste.

Iscrizioni annuali:€20,00
(trekking delle ginestre,tramonti d’estate, sentieri d’autunno)
Per i partecipanti occasionali:€3,00

Consigliati abbigliamento comodo e scarponcini da montagna e bastoncini.

Utile ricambio da lasciare in auto.

Per info contattare:
G.A.E. Zurli Gian Piero 3332803498-chjamp64@yahoo.it

Domenica 19 maggio ore 8.45

Appuntamento a Montegabbione, sotto la Torre – Parcheggio del Cimitero
Per arrivare a Montegabbione si percorre la Pievaiola, si sale a Piegaro e poi si prosegue per altri 7 km. La nostra bella camminata parte dal borgo di Montegabbi one (m.516) per prendere l’ampia strada che sale verso il Montarale. Partiti da poco si lascia la strada principale per imboccare una stradina minore che si immette nei boschi fitti e verdissimi di cerri, rovere, lecci dal sottobosco profumato di ginestre, eriche e cisti. Si sale dolcemente sfiorando antichi poderi fino alle Fabbricacce (m.661). Ampi e improvvisi scorci tra le piante alte ci mostrano via via i profili di Monteleone d’Orvieto, Città della Pieve, Chianciano, Montepulciano e l’inconfondibile sagoma del Cetona. Sempre per boschi fitti e ombrosi si giunge a Po’ dell’Osso (m.705), poi per sentiero minore all’ultimo tratto dell’ampia strada bianca che porta al Montarale. Ben ossigenati si giunge in cima a m. 853, si aprono panorami vasti su mezza Umbria e parte della Toscana, ci si può riposare e prendere un caffè alla Baita di Montarale. Rilassati prendiamo a scendere per la comoda strada che ci riporta a Montegabb ione, con Castel di Fiori e Montegiove, emergenti dai boschi, che accompagnano lo sguardo.
La camminata, lunga km 10, presenta un dislivello di m. 350. La percorreremo in 3,5 ore, soste comprese. Se qualcuno volesse fermarsi a pranzo consigliamo di prenotare presso la Baita di Monatarale dove si può comodamente risalire in automobile, a fine percorso, in 10 minuti – tel. 3497245755.
Per ulteriori informazioni:
Giannermete Romani – ermete.romani@gmail.com tel.3471148395

Domenica 19 maggio 2013

CAMMINATA DI SANT’EGIDIO

“Dal borgo di Sant’Egidio al borgo di Collestrada tra sacro e profano”
Percorrendo i beni materiali e raccontando la storia dei luoghi attraverso la memoria e le testimonianze, sul patrimonio immateriale della nostra terra.
Accompagnati da Eleanna Rossi con gli asinellidel Casale di “Fratello asino”
Percorso (circa 10 Km): Area verde; Borgo di S.Egidio; “PASSATA” al Santuario Madonna della Villa; Azienda agraria Testi – prima sosta con colazione veloce; Borgo di Collestrada – seconda sosta con l’Associazione Colle della Strada sulla storia del borgo; Macchia di Colle; Casale Daniele Mancini Scultore – terza sosta veloce ammirando le sue sculture; Casina di Piceller; Percorso verde Tevere; Ritorno a S.Egidio per Casale Siena;
A fine camminata tradizionale Merendone sotto il gazebone dell’area verde

Partenza ore 9.00 presso l’area verde di S.Egidio
Arrivo previsto a S.Egidio alle ore 13,00 circa.

Info: Gianni Mantovani 347 0013551 – Alceo Mezzasoma 348 4161158

15/05/2013

Lascia un commento