19.3 C
Bastia Umbra
9 Agosto 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Associazioni

Ri@mbientiamoci: venerdì 14 giugno ore 16,00 inaugurazione della mostra “Scatti d’Autore”

“Penso ci sia una grande affinità tra le parole e lo scatto, tra il libro e la fotografia. Entrambe raccontano, formano un percorso e possono essere definiti specchi dell’anima”.
Specchi, perché dall’altra parte del libro e della fotocamera ci siamo noi, pronti ad entrare in quella realtà di cui inevitabilmente ne faremo parte. Il libro lo scegliamo, lo desideriamo, dicono che è lo stesso libro a sceglierci e così la fotografia, la scegliamo, la desideriamo, dicono che l’attesa ci aspetta.

Il luogo che andremo a fotografare, la persona, o l’oggetto, lo viviamo, lo cerchiamo, lo troviamo. Dopo lo scatto, l’emozione ci fa ritrovare pienamente in quel luogo, in quegli oggetti, in quello che esprime un volto, un corpo, siamo stati scelti e percepiamo il tutto; ciò che abbiamo dentro e ciò che da fuori ci ha colti. Veniamo rapiti. Cosi ci avviciniamo o allontaniamo dal soggetto, scegliamo la luce, i colori o il bianco e nero, la posizione e dentro di noi cresce una storia che in quel momento, la preparazione allo scatto, l’esecuzione e il lavoro finito, ci ha trasmesso. Il Libro similmente ci invade nelle sue parole, nella sua narrazione, entriamo in un’atra dimensione e percorriamo una strada da dove ne usciamo vivendo un momento magico, un’evasione come in un’istantanea. La fotografia ha catturato la nostra mente, prima con una ricerca, poi in un click, il libro ci accompagna, la fotografia ci colpisce, il libro ci racconta una storia, anche la fotografia con la differenza in questo caso che il fotografo ne diventa anche l’autore.
La mostra “Scatti d’Autore” organizzata ed ideata dall’Associazione Fotografica Contrasti è nata da questa voglia di interpretare la lettura e il libro stesso, cosa ci ha colto e raccolto. Da un autore e il suo racconto a fotografie che fanno parlare con gli occhi il libro e il tema principale dell’opera mettendo in pratica l’immaginario e le proprie sensazioni. La mostra ha l’obbiettivo di unire e fondere questi due mondi, il libro e la fotografia, quest’ultima ha l’onore di diventare lo specchio. La mostra ò composta da 40 scatti ognuno dei quali rappresenta un libro che è stato letto dallo stesso fotografo. Sarà interessante e particolare osservare la foto e collegarla al libro.
Buona mostra.., pensando che: “Il poeta, lo scrittore, il pittore, il ballerino e il fotografo, sono Artisti quando riescono a spogliarsi del superfluo esprimendo il loro vero io, aiutati da una rara e grande sensibilità, senza però rimanere completamente nudi, per poter celare il vero significato artistico ed emotivo della loro creazione, donando allo spettatore e al lettore, la magia dell’emozione e di esserne in parte il protagonista”.

12/06/2013
“Ass.ne Contrasti”

Lascia un commento