12.6 C
Bastia Umbra
4 Dicembre 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Assisi

Il servizio “scuolabus” da Rivotorto al Convitto

Il Comitato dei Genitori delle scuole annesse al Convitto Nazionale di Assisi, che ha organizzato il 4 giugno scorso un’assemblea pubblica dal titolo “Quale futuro per il Convitto?”, della quale è stato dato ampio resoconto sulla stampa locale, ha apprezzato le dichiarazioni fatte – anche sugli organi di stampa – dal Sindaco Claudio Ricci sulla volontà dell’amministrazione comunale di tutelare e di rilanciare il Convitto Nazionale di Assisi con le sue scuole annesse, perché se ne riconosce l’importanza per la nostra città, dal punto di vista storico e sociale.

Importanza che il Comitato aveva sottolineato in varie occasioni e incontri, culminati poi nell’assemblea del 4 giugno.
Alla luce delle dichiarazioni dell’amministrazione comunale sulla tutela e il rilancio del Convitto Nazionale di Assisi con le sue scuole annesse, il Comitato dei genitori ha inviato al Sindaco Claudio Ricci e all’assessore alla scuola Francesco Mignani una richiesta di adeguamento della disponibilità del servizio “scuolabus” nel territorio comunale, inserendo anche la scuola primaria nel trasporto scolastico da Rivotorto e (Capodacqua bassa) al Convitto Nazionale di Assisi.
Attualmente tale servizio viene fornito per zone di competenza (Provvedimento n. 31 del 27/3/2000): fra quelle del Convitto rientra, anche la frazione di Rivotorto, ma solo per le medie. L’esclusione di Rivotorto (e della parte bassa di Capodacqua) dalle zone di competenza della scuola primaria viene giustificata con la presenza nella frazione stessa di una scuola elementare.
Questa scelta non tiene però conto del fatto che, presso il Convitto, i bambini che frequentano la scuola primaria possono usufruire del “semiconvitto”, ovvero di un servizio che copre lo spazio temporale dalla fine delle lezioni scolastiche alle 17,30, con mensa interna e utilizzo di personale statale qualificato (personale di servizio ed educatori). Presso la Scuola Primaria di Rivotorto non esiste un servizio di questo tipo e non è neanche possibile usufruire del tempo pieno, come invece a Santa Maria degli Angeli e Petrignano.
Dal momento che il trasporto scolastico Rivotorto/Convitto è già previsto per le scuole medie, l’ampliarlo anche alla scuola primaria non comporterebbe costi aggiuntivi per il Comune: un ampliamento a costo zero che rappresenterebbe però un segnale concreto e tangibile ai fini del rilancio del Convitto. Inoltre, non si verificherebbe più l’assurda situazione per cui (come segnalato da alcuni genitori) fratelli e sorelle frequentanti scuola media e scuola primaria del Convitto non possono fruire dello stesso servizio di trasporto pur abitando nello stesso luogo.
In un momento economico di grande difficoltà per molte famiglie come quello attuale, è importante che il Comune di Assisi valorizzi la funzione “sociale” del semiconvitto, garantendo in tal modo opportunità e diritto allo studio uguali per tutti gli studenti del territorio comunale: un primo passo è stato fatto con la delibera di giunta che ha stanziato fondi per la semigratuità per una trentina di semiconvittori (il bando per la richiesta sarà quanto prima pubblicato sul sito del Convitto); il secondo sarà certamente – si augura il Comitato dei genitori – l’adeguamento della disponibilità del servizio “scuolabus” da Rivotorto per i bambini della scuola primaria.

03/07/2013
Il Comitato dei genitori delle scuole annesse al Convitto Nazionale di Assisi

Lascia un commento