30.8 C
Bastia Umbra
14 Agosto 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Politica

Elena Bistocchi: “La violenza sulle donne si combatte con le regole e si sconfigge con il rispetto”

I  femminicidi negli ultimi mesi sono aumentati nelle cronache e in Umbria abbiamo registrato una efferata escalation negli ultimi giorni.

Gli indegni fatti di Foligno e Spello sono stati gli ultimi di una lunga serie, occorre agire concretamente perché fatti del genere non accadano più: vogliamo ribadire che la violenza maschile sulle donne non è una questione privata ma politica.

Non è un’emergenza drammatica e imprevedibile, ma un problema strutturale e radicato. Le donne vengono uccise in quanto e perché donne, subiscono discriminazioni e offese, sono vittime di violenza fisica, economica e psicologica.

In un momento in cui le risorse scarseggiano la tutela dei diritti e la lotta alla violenza sulle donne devono essere una priorità: le istituzioni, i territori e le associazioni devono poter lavorare insieme in modo coordinato con un approccio di genere contro questa continua violazione dei diritti umani.

Ogni azione posta in essere deve essere reale e concreta, non servono promesse, invece è necessaria una fattuale collaborazione tra tutti i soggetti coinvolti: se non viene adeguatamente finanziata nessuna legge contro la violenza sulle donne potrà produrre un risultato concreto, senza fondi nessuna azione potrà avere un effetto reale.

Le Istituzioni tutte devono adottare politiche attive, coerenti e coordinate per prevenire la violenza sulle donne, devono promuovere una nuova cultura delle relazioni tra uomini e donne ed azioni decise per assicurare un’adeguata formazione rivolta alle forze dell’ordine, ai servizi sanitari e socio sanitari e a tutti i servizi territoriali, al sistema educativo, alla magistratura ed all’avvocatura. Serviranno atti e politiche più incisive di prevenzione e sensibilizzazione culturale, attraverso la creazione di reti locali competenti.

La violenza sulle donne si combatte con la legge e le regole e si sconfigge con l’educazione e il rispetto.

Elena Bistocchi,

Coordinamento Regionale SEL Umbria,

responsabile Associazionismo, integrazione e movimenti

Giovedi 20 giugno 2013

Lascia un commento