29.1 C
Bastia Umbra
12 Agosto 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Assisi

Assisi “modello di gestione” a livello internazionale

Assisi, il Sindaco di Assisi Claudio Ricci sottolinea che il Sito UNESCO (uno dei 49 italiani; Claudio Ricci é anche presidente dell’Associazione dei Siti Italiani) é Bene Tutelato e spesso viene preso come “modello di gestione” a livello internazionale.
Assisi, con la Basilica di San Francesco e altri Siti francescani sono stati dichiarati (con il paesaggio culturale) “Patrimonio dell’Umanità” nell’anno 2000. Dal 1997 ad oggi, in tutto il vasto territorio, sono stati realizzati quasi 4.000 interventi fra restauri e riqualificazioni urbane (come é facile verificare anche visivamente, con buoni risultati e curando pulizia, sicurezza e decoro).
Le aree di tutela e inedificabilità sono rimaste “inalterate” (Foto, una delle prospettive dalla pianura verso il centro storico) ed anzi nel nuovo Piano Regolatore Generale (presentato a Parigi in sede UNESCO) sono stati inseriti ulteriori elementi di tutela: il piano di gestione del sito UNESCO, le linee guida di restauro del paesaggio e coni di vista protettivi “in aggiunta a quelli già esistenti” (nel resto del territorio, lontano dalle aree protette del centro storico e dei Siti, il Piano Regolatore “include volumetrie nei limiti di quanto consentito dalle leggi”: peraltro la procedura di approvazione non é ancora conclusa).
Per questo spesso, a livello internazionale, anche in sede UNESCO, il Sito Assisi viene preso a modello con “visite e corsi di aggiornamento professionale” (uno di questi é in corso di svolgimento proprio in questi giorni). Ovviamente nessuna comunicazione e nessun rilevo è stato “mai formulato” al Sito UNESCO Assisi (nemmeno durante il comitato del patrimonio mondiale, svolto in Cambogia recentemente, che, invece, ha citato alcuni elementi di criticità per Pompei).

03/07/2013

UFFICIO STAMPA Comune di Assisi

Lascia un commento