28 C
Bastia Umbra
12 Agosto 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Sport

7 Luglio 2013 5° Nature Walking Trail

Breve descrizione dell’escursione
Il Lago di Pilato (o laghi,a seconda del livello dell’acqua) da Forca di Presta è raggiungibile direttamente dalla testata della Valle. Questo percorso offre il grande vantaggio di offrire una visione dall’alto di tutta la conca e del lago veramente impareggiabile. La Sella e il pendio sottostante sono particolarmente ricchi di stelle alpine ( è vietato raccoglierle ).

Per le sue caratteristiche morfologiche e naturali è forse la valle più importante dei Sibillini,interamente circondata dalle massime vette deli’intero gruppo . Lasciate le auto sullo slargo in corrispondenza del passo di Forca di Presta m.1536,si sale subito su un sentiero nel quale si
alternano zone erbose a zone ghiaiose; l’ascesa è impegnativa e con pochi tratti di piana almeno fino alla Sella di Ciaule dove è posto il Rifugio Zilioli m.2240. Da qui, dopo aver sostato per un breve riposo, si scende ripidamente attraversp il prato in direzione NO nello straordinario anfiteatro formato dalla Cima del Redentore ,Cima del Lago, Punta di Prato Pulito e dal Monte Vettore. Si raggiunge quindi la conca erbosa dalla quale ci si dirige in uno stretto canalino pietroso (nel frattempo è visibile il Lago di Pilato) da qui prima diagonalmente,poi con alcune svolte (bisogna fare attenzione, brevi passaggi su roccia) si supera la zona delle Roccette per dirigersi verso l’ampio ghiaione soprastante il Lago. Ancora un pò di cammino su e finalmente siamo sulle sponde del lago (m.1940) . Il lago ospita un particolare Crostaceo Anostraco,
il Chirocefalo del Marchesoni. Gli Anostraci sono crostacei primitivi e sono importanti costituenti del plancton di acque dolci. E’ un piccolo crostaceo di colore rosso che misura 9-12 millimetri e nuota col ventre rivolto verso l’alto. Esso si differenza dagli altri crostacei per l’assenza della protezione esterna,il chilrocefalo infatti presenta un corpo molle e trasparente dal colore rosso-arancio. Vive qui e in nessun altra parte del mondo. Dopo una sosta per il pranzo e una bella tintarella di sole in riva al Lago , si prende la via del ritorno verso Nord direzione Forca Viola, Dopo 100 mt. superata la Fonte del Lago che sgorga tra le rocce, si imbocca un sentiero tortuoso in leggera discesa su un ghiaione con alcuni tratti esposti. Superato un tratto in salita ripida si arriva sulla sella erbosa di Forca Viola m.1936 . Da questo punto possiamo ammirare con grandissimo stupore “ LA FIORITURA” . Davanti a noi il Pian Grande si presenta con colture a scacchiera fiorite con un mosaico di colori ,con variazioni di toni che vanno dal giallo ocra al rosso. Si riprende da qui, oramai a scendere sempre di più, per giungere al Rifugio di Capanna Ghezzi m.1570. Da qui sono rimasti tre chilometri in leggera discesa per arrivare a Castelluccio di Norcia e terminare un’altra magnifica escursione del Nature Walking Trail 2013.

01/07/2013

Giovanni Bocci Aspa Bastia

 

MONTI SIBILLINI –CATENA MERIDIONALE –VALLE DEL LAGO DI PILATO
ASCESA DA FORCA DI PRESTA PER LA CRESTA SUD DEL M.VETTORE E LA SELLA DELLE
CIAULE DISCESA PER FORCA VIOLA -CAPANNA GHEZZI- CASTELLUCCIO DI NORCIA
QUOTE ALTIMETRICHE: FORCA DI PRESTA m.1536 – SELLA DI CIAULE m.2240—LAGO DI PILATO m.1940 –
FORCA VIOLA m. 1936—CAPANNA GHEZZI m.1570—CASTELLUCCIO DI NORCIA m.1540
DISLIVELLO 1004 mt- LUNGHEZZA: km. 12 TEMPO DI PERCORRENZA A/R : 6,00 + soste
RADUNO DEI PARTECIPANTI: Piazzale della Posta a Bastia Umbra ore 06,00
Trasferimento a Forca di Presta –Castelluccio di Norcia con Pulmino e mezzi propri costo cadauno 10€
con prenotazione entro il 05 Luglio 2013
PARTENZA per il 5° Nature Waking Trail ore 08,00 RITORNO a Bastia previsto ore 18,00

Lascia un commento