25.2 C
Bastia Umbra
14 Agosto 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Assisi

Nonostante la crisi numerose le opere ed iniziative del Comune di Assisi

Viviamo la crisi più grave dal 1929 ad oggi e, quindi, il momento più difficile. Il Comune di Assisi sta “facendo molto”, in opere e iniziative, malgrado le difficoltà, anche per la “tutela dei servizi”.
Come dimostrato, da iniziative e documenti, non risponde ai fatti l’affermazione, di un periodico locale, che critica, veleggiando fra la semantica delle parole, il silenzio delle istituzioni locali invocando l’iniziativa di Associazioni e Pro Loco. (tralasciando, invece, che le 17 Pro Loco da tempo stanno lavorando, per tutelare dei servizi, con il Comune).
Ecco i fatti e le foto (meglio portare sempre le prove).
1. Ospedale di Assisi (ente responsabile la Regione Umbria, la decisione sulla rete dei nuovi Ospedali regionali venne presa nel 1999/2000) Comune e Pro Loco hanno attivato molte azioni di protesta, sino alle occupazioni di Regione Umbria e Ospedale, nonché raccogliendo migliaia di firme (Foto 1); ad oggi il punto nascita “non é stato chiuso” e si sta prospettando un piano di riqualificazione e valorizzazione (non ci fermeremo e l’impegno continuerà).
2. Corso di Laure sul Turismo (istituzione responsabile Università degli Studi di Perugia): il Comune insieme alle Pro Loco ha protestano sino all’incatenamento (nel 2010) e anche in queste settimane sta continuando l’azione con manifestazioni e ricorsi al TAR Umbria (Foto 2).
3. Frana Ivancich Assisi (ente responsabile Ministero dell’Ambiente e Provveditorato Opere Pubbliche): il Comune, anche in questo caso con le Pro Loco, si sta attivando in ogni modo per far ripartire, in tempi brevi, la seconda e conclusiva parte dei lavori (l’impresa é già stata individuata) e anche in questo caso le proteste sono state clamorose con l’invio al Ministero dell’Ambiente anche di una “grande lettera” (Foto 3). Come si vede i fatti sono legati a “proteste ampie e molto comunicate” nulla di simile al silenzio come vorrebbe far intuire il periodico.
Anche per le mostre eventi (solo fra luglio e agosto), malgrado le poche risorse, dopo Norberto ci sarà Canova, il ClarinetFest (evento mondiale) e la grande mostra sui artisti spagnoli legati al francescanesimo con il turismo che viaggia al +5% nei primi 5 mesi del 2013 (anche grazie a Papa Francesco) e continue inaugurazioni di opere e iniziative.
Citiamo la differenza fra chi “cerca di costruire”, malgrado le tante difficoltà, e chi, invece, vorrebbe insegnare su tutto a tutti. Anche in estate continueremo ad impegnarci (Sindaco, Assessori e Consiglieri Comunali di Assisi) sui temi dei servizi e lo faremo con coloro che, lealmente, e ben oltre le teorie culturali e politiche, ragazzi, persone normali, Associazioni e Pro Loco, tengono sinceramente il loro territorio “liberi di pensare e fare” per Assisi.

 

13/07/2013

Ufficio Stampa Comune di Assisi

Lascia un commento