15.9 C
Bastia Umbra
26 Settembre 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Assisi Economia

Assisi: Comune e Confcommercio hanno lavorato, lavorano e lavoreranno insieme

Il Sindaco di Assisi Claudio Ricci, riservando “ampia considerazione” per tutti i commercianti (che, unitamente a ogni attività del territorio, devono avere, soprattutto in questo momento, attenzioni) sottolinea “l’intenso, efficace e competente” lavoro del Vice Sindaco Antonio Lunghi soprattutto in questo momento ove i Comuni possono contare su “minori mezzi economici e sono bloccati/rallentati, per assunzioni e investimenti, dai parametri del patto di stabilità”. In questi anni, quasi 4000 interventi fra restauri, opere, nuove infrastrutture, spazi per eventi, viabilità e parcheggi (l’ultimo sarà Porta Nuova, con inizio lavori a ottobre) sono stati orientati a migliorare e valorizzare “le attività commerciali, turistiche ed economiche”.
Coniugare “esigenze di residenti, turisti e commercianti” non é semplice, in termini di sosta e viabilità, e per quanto attiene ai vigili urbani solo nei prossimi mesi si potrà (nel rispetto delle leggi) assumere altri due vigili urbani (nella graduatoria del concorso). Per lo spazi commerciale in piazza del Comune questo é stato oggetto di una “evidenza pubblica”, tutti potevano partecipare e, comunque, “non verrà realizzata alcuna gelateria”. Per i varchi “non sono varchi” (che bloccano) ma sarà un progetto di “gestione e segnaletica” (che verrà discusso prima della realizzazione, per facilitare l’accesso e gestire meglio un numero maggiore di persone e auto) e le 59 video camere ora installate (in tutto il territorio) svolgono il “solo ruolo di controllo della sicurezza di cittadini e turisti” come richiesto anche dai commercianti.
Negli ultimi anni gli eventi, anche di ampia promozione televisiva e internazionale, sono cresciti del 15/20% arrivando a toccare le 1000 iniziative all’anno e i nuovi spazi quali Palazzo Monte Frumentario, il Pala Eventi (vicino al teatro Lyrick) e lo spazio sotto la Piazza Inferiore di San Francesco saranno (quando totalmente realizzati) lunghi per eventi, congressi, incontri, fiere e mostre con grande indotto turistico e commerciale.
I numeri sul turismo (con indotti nel commercio): mentre in Italia si é registrato un -15/20% nel 2012 ad Assisi i dati tengono (nel 2012 le presenze turistiche sono risultate “stabili”) e nel mese di marzo 2013 (anche per effetto dell’elezione di Papa Francesco) si é registrato un +18.50% ma anche nei mesi precedenti, all’elezione del Papa, il dato era già molto positivo (oltre +10%). Da considerare poi il non aver applicato la tassa di soggiorno (unica realtà significativa dell’Umbria) e le iniziative del 2013: mostre di Norberto, Canova, ClarinetFest e dedicata agli artisti spagnoli (Assisi é riuscita a far dichiarare il 2014 anno francescano in Spagna, con ampia promozione).
Assisi, malgrado tutto, ancora “ottiene risultati positivi”, rispetto a tante altre realtà umbre ed italiane, e questo dovrebbe determinare una “costruttiva consapevolezza” che é stato fatto molto insieme e si dovrà continuare a fare molto insieme.

12/05/2013

UFFICIO STAMPA Comune di Assisi

Lascia un commento