28 C
Bastia Umbra
1 Luglio 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Nazione

“Manifesteremo sotto la sede dei Ministeri”

La rabbia del consigliere Brunozzi : la zona est va consolidata definitamente — ASSISI — TUTTI al capezzale del comparto Ivancic (nella foto), anche con intenti ‘bellicosi’. «Per poter dare un impulso definitivo alla ripresa dei lavori del secondo stralcio nella zona

in frana di Assisi è necessaria una dimostrazione plateale ai Ministeri dell’Ambiente e delle Finanze a Roma, da mettere in atto quanto prima, su iniziativa di amministrazione comunale e comitato frana». E’ quanto propone Franco Brunozzi, consigliere comunale di maggioranza, che ha comunicato il suo intendimento al sindaco Claudio Ricci, al quale ha evidenziato il ritardo incomprensibile di oltre sei mesi dall’ incontro istituzionale e dalle rassicurazioni che la municipalità assisana ha avuto dal Ministero dell’Ambiente.
«NON SI PUÒ più attendere, la zona est di Assisi va consolidata definitivamente, basta con i cavilli burocratici incomprensibili — sottolinea ancora Brunozzi —. Le risorse necessarie per terminare le opere ci sono, devono solo essere assegnate al bilancio, attribuendole alla nuova impresa che realizzerà i lavori; il Provveditore Toscana-Umbria deve invece ricevere l’ok dal Ministero dell’Ambiente per l’inizio lavori». L’esponente di maggioranza sottolinea come attendere ancora tempo rischia di vanificare gli interventi sugli edifici consolidati dopo il sisma. «Auspico che il sindaco, l’amministrazione comunale, insieme al Comitato frana — conclude Brunozzi — mettano in atto iniziative forti presso le autorità ministeriali competenti che possano consentire la ripresa dei lavori di bonifica della
zona est di Assisi».
Maurizio Baglioni

Lascia un commento