15.5 C
Bastia Umbra
24 Settembre 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Giornale dell'Umbria

Colpo Bastia: preso Tomassini fra i pali

Serie D E’ sempre mercato. In casa biancorossa il portiere Caneschi torna al Livorno
Iozzia: «A Trestina per un 2013 super»
PERUGIA – Colpo del Bastia fra i pali. Il presidente Bartolucci infatti ha definito l’ingaggio del bastiolo doc Luca Tomassini

(24) in avvio dì stagione al Pierantonio. Un colpo da novanta alla luce anche della cessione del portiere Alessandro Caneschi (19) che tornerà a Livorno per poi passare alla Civitanovese. Tomassini ora sì giocherà il posto con Michele Biscarini (18), due numeri uno di lusso a disposizione di Scarfone.

QUI TRESTINA – Enrico Cerbella si è visto recapitare un bel pacco dono da Babbo Natale. Sotto la barba bianca c’era il presidente Bambini che regalava al suo tecnico un bel rinforzo per la difesa. È Andrea Iozzia, difensore centrale classe 1984 ben conosciuto in Umbria per le parentesi con Sansepolcro e Pontevecchio. «Sono contento di essere arrivato in bianconero – dice Iozzia – e di avere a disposizione un girone intero da disputare con la nuova casacca.
Trestina non è più solo una squadra di paese, mi sia permessa questa definizione, ma anche in giro ha acquisito il rango di società importante e organizzata. In un momento particolare come quello che stiamo vivendo, trovare la serietà dei dirigenti trestinese è cosa rara. Per cui spero di dare il mio contributo».
63 presenza tra i professionisti per Iozzia, solo due stagioni fa al Foggia il Prima Divisione. Di arrivare a Trestina se ne parlava già da questa estate… «In effetti c’è  stato un contatto, ma poi on se ne è fatto nulla. Sono andato in Toscana (al Figline ndr) e anzi devo ringraziarli perché, nonostante fossi ai margini già da un paio di mesi, mi hanno concesso la possibilità di allenarmi con loro senza problemi». A Trestina arriva e ritrova Roberto Ceccagnolì, che già la portò alla Pontevecchìo nel 2008…: «SI, lui già lo conoscevo ed è stato un motivo in più per accettare. Come giocatori invece in passato ho diviso lo spogliatoio con Ceccagnoli e Morvidoni.
Eravamo insieme al Sansepolcro. Il gruppo sia dì buon livello. Girare a quota 24 è una cosa molto positiva per una squadra che si deve salvare. Anche se so che le ultime tre partite non sono andate bene. Ma sono molto ottimista. L’exploit del Sansepolcro? In parte me lo aspettavo. in estate mi sono allenato con loro svolgendo tutta la preparazione. Che il Sansepolcro avrebbe fatto bene me lo aspettavo». Si riprenderà dopo la sosta il giorno della Befana con la sfida alla Pianese. All’andata fu un bel 2-0 per i bianconeri…: »Ma ora andiamo a Piancastagnaio e non sarà facile. Sarà dura ma il Trestina…»
di NICOLA AGOSTINI SIMONE MAZZUOLI

Lascia un commento