14 C
Bastia Umbra
10 Dicembre 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Nazione

Risanamento finanziario, i conti in tasca all’amministrazione

UN’OPERA FINALIZZATA A RENDERE DISPONIBILI LE RISORSE PER ALTRI LAVORI
BASTIA UMBRA —CONTINUA l’opera di risanamento finanziario del Comune il cui indebitamento da quando si è insediata la giunta Ansideri nel 2009 si è dimezzato.

Un lavoro finalizzato a rendere disponibile risorse finanziarie da destinare a nuove opere. L’ultima iniziativa, approvata dal Consiglio comunale, riguarda l’estinzione anticipata di mutui per oltre 1.320.000 euro. Una minima parte, 40 mila euro, sono il risultato di taglio alle spese derivante dalla manovra estiva, conosciuta come «spending review». Un milione e 280 mila euro, invece, sono la cifra ottenuta dal Comune per destinazione obbligatoria di un contributo statale straordinario. Il Comune nel settembre scorso aveva deliberato di aderire al «patto di stabilità nazionale orizzontale». Lo Stato aveva inteso agevolare la partecipazione a tale procedura con un contributo straordinario di 200 milioni di euro, finalizzato alla riduzione del debito. Solo 34 comuni hanno partecipato alla procedura e si sono aggiudicati oltre 128 milioni, di cui 110 assegnati al comune di Milano; Bastia è risultato il quinto comune in ordine di importo concesso, a livello nazionale. Un’acquisizione importante tesa anche ad alleggerire il peso del mutuo di un milione e mezzo, che sarà acceso nei prossimi giorni, per acquisire la proprietà dell’ex ‘clinica Peliccioli’, rientrante nell’operazione del Palazzo della Salute.

m.s.

Lascia un commento