13.8 C
Bastia Umbra
6 Ottobre 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Nazione

La Municipale non trova pace

FA DISCUTERE IL RECENTE CAMBIO AL COMANDO DEI VIGILI URBANI
BASTIA UMBRA —IL CAMBIO della guida al comando del Corpo di Polizia Municipale sta provocando reazioni politiche sempre più nette.

E’ vero che le prese di posizione vengono da sinistra, ma il malumore nelle prime reazioni, già lunedì scorso, è partito dall’interno dei vigili che hanno voluto manifestare amicizia, solidarietà e stima nei confronti del comandante uscente, capitano Giuliano Berardi, dopo oltre 20 anni di stimato servizio. Per la dottoressa Carla Menghella che ha assunto il comando proveniente da Collazzone potrebbe crearsi una situazione imbarazzante. Nel giro di due giorni, infatti, il consigliere comunale Pd Erigo Pecci ha presentato un’interrogazione che, porterà la vicenda in consiglio comunale e quindi di pubblico dominio. Inoltre, il portavoce del Sel (Sinistra ecologia libertà) Stefano Paffarini ha diffuso un comunicato per invitare l’assessore Fabrizia Renzini a trovare altre scuse per motivare l’avvicendamento. Nel porgere auguri di buon lavoro, Paffarini ricorda alla dottoressa Menghella che ella proviene dal comando vigili di un Comune di 3500 abitanti passando ad uno di oltre 20mila. Sel evidenzia anche la scelta errata di un nuovo comandante, invece di due nuovi vigili, utili ad operare sul campo. Pecci nell’interrogazione chiede invece di conoscere le reali motivazioni dell’avvicendamento, ritenendo che le giustificazioni finora date sono solo mezze verità, che nascondono ragioni che i cittadini hanno il diritto di conoscere. Operazione anche onerosa per le maggiori spese a carico del bilancio comunale e che non ha tenuto conto del reale valore professionale del comandante uscente. Non è da escludere, infine, un ricorso giurisdizionale per iniziativa di Berardi a tutela dei propri legittimi interessi.

m.s.

Lascia un commento