20.7 C
Bastia Umbra
27 Settembre 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Giornale dell'Umbria

Accorpamento scuole c'è il " sì" del Consiglio

La maggioranza vota compatta e il Pd decide di astenersi: la media di Bastia con le elementari di Costano-Defezioni e malumori Alcuni consiglieri Pdl non erano presenti in aula, il Pd pronto a portare avanti iniziative pubbliche:«Va spiegato ai cittadini»
BASTIA UMBRA – Sul progetto di creazione dell’Istituto comprensivo c’è il via libera del consiglio comunale.

La maggioranza, nonostante la defezione di qualche consigliere si schiera compatta e spinge il pulsante del semaforo verde mentre il Partito democratico, come avevamo anticipato nei giorni scorsi, decide di astenersi pur non lesinando critiche all’impianto presentato dall’assessore Aristei. Dunque, ci siamo: dal punto di vista amministrativo la scuola media di viale Umbria e le scuole elementari e d’infanzia di Borgo I Maggio e Costano andranno a comporre un nuova nuova struttura. Commenti? Ovviamente, c’è la soddisfazione che arriva dalle file del centrodestra e da par-te dell’assessore alla Cultura che sull’atto di riordino degli istituti ha lavorato alacremente da diversi mesi. Tutto bene? Sì, almeno all’apparenza anche se la mancanza in aula di alcuni consiglieri fa capire come la vicenda legata all’uscita dell’assessore Livieri sia tutt’altro che conclusa. Il nervosismo sembra ancora serpeggiare tra le fila del Pdl, ma almeno per il momento il sindaco Ansideri tira diritto e incassa il via libera. Sul fronte dell’opposizione, come si è detto in apertura, il Pd nonostante l’astensione continua a mantenere tutte le sue perplessità, tanto che il consigliere Erigo Pecci annuncia proprio sul tema una serie di iniziative pubbliche: «Quella dell’unità amministrativa degli istituti scolastici è sicuramente un passo da salutare positivamente, il problema – dichiara – è che come al solito la maggioranza ha gestito in maniera confusa, una questione che interessa da vicino molte famiglie. Per quanto ci riguarda, non

è escluso che nelle prossime settimane organizzeremo – conclude l’esponente Pd – delle iniziative pubbliche per spiegare ai cittadini in cosa consiste la creazione dell’Istituto Comprensivo». Questo il quadro. Chiuso, dunque, il capitolo della costituzione dell’Istituto Comprensivo, resta però in ballo la costruzione del nuovo plesso scolastico sull’ex area Giontella. La Giunta, almeno per il momento, intende andare avanti con il progetto, mentre proprio su questo punto l’opposizione non intende fare passi indietro e annuncia battaglia se no ci dovessero essere ripensamenti da parte dell’Amministrazione.
A chiudere, un’indiscrezione riguardante il settore Urbanistica passato sotto la responsabilità dell’assessore all’Ambiente Fratellini: a breve dovrebbero uscire dai cassetti dell’assessorato alcuni progetti relativi a nuovi insedia-menti urbanistici. Per ora, oltre a questo nulla di più è filtrato. Dunque, non restare che aspettare.
di LUCIO FONTANA

Lascia un commento