13.2 C
Bastia Umbra
6 Ottobre 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Cultura

Teatro Lyrick, ecco la nuova stagione teatrale 2011/2012

ASSISI. Lo scorso 27 giugno 2011, alle ore 12.00, presso la Sala Fiume del Palazzo della Regione dell’Umbria è stata presentata la Stagione Teatrale 2011/2012 del Teatro Lyrick di Assisi, “Scatole”, alla presenza di Paolo Cardinali, Presidente Associazione Culturale ZonaFranca, Claudio Ricci, Sindaco del Comune di Assisi, Fabrizio Bracco, Assessore alla Cultura della Regione dell’Umbria.
Questo il programma…
Arturo Brachetti – “Ciack si gira!” 25/ 26 ottobre 2011
Dopo alcuni anni di collaborazioni artistiche, Brachetti torna sul palcoscenico in qualità di “one man show”, questa volta per proporre un fantastico viaggio nel mondo del cinema. In modo particolare, l’artista omaggia i film del classico pomeriggio tv (Zorro, Mary Poppins, Maciste, Crudelia De Mon, cowboys, corsari e avventurieri), come anche la sezione dedicata alle pellicole horror del Museo del Cinema di Torino.
“Dr. Jekyll & Mr. Hyde” – Alessandro Benvenuti/ Rosalinda Celentano/ Alice e Ellen Kessler – 15/ 16 novembre 2011
Nessuno meglio delle gemelle più famose della storia delle televisione italiana degli anni ‘50 avrebbe potuto interpretare il “doppio” indagato nel famoso romanzo di Louis Stevenson. “Bene e male” spiega il regista Giancarlo Sepe “questo è uno spettacolo basato sulla trasformazione, sull’accostamento di due segni diversi. L’atmosfera è quella del fumetto d’autore, quello in bianco e nero, dove il sangue è come l’inchiostro”.
“Happy Days” – Compagnia della Rancia – 25/ 26 novembre 2011
L’opera di Garry Marshall (il creatore della serie tv “Mork & Mindy”, nonché regista di “Pretty Woman”), con la musica e il libretto di Paul Williams e gli arrangiamenti di John McDaniel, arriva in Italia, per la direzione di Saverio Marconi e la produzione della Compagnia della Rancia. La traduzione è di Michele Renzullo, le liriche di Franco Travaglio, le scene e i costumi di Carla Ricotti e le coreografie di Gillian Bruce.
“Smetti di piangere Penelope!” – Tosca D’Aquino/ Nicoletta Romanoff/ Samuela Sardo – 7 dicembre 2011 Lo spettacolo è stato replicato per tre anni di seguito a Parigi, imponendosi come uno straordinario fenomeno di successo al femminile nell’ambito della commedia brillante contemporanea. Il tema è quello della forbice tra il desiderio di maternità e il trascorrere degli anni, raccontato da tre amiche, che si scoprono diverse e, allo stesso tempo, profondamente uguali.
Massimo Lopez – “Varie…Età” – 13 dicembre 2011
Un bell’excursus degli episodi più noti e significativi della storia della radio, del cinema e della televisione. L’artista, che ha scritto lo spettacolo assieme al fratello Alessandro, è accompagnato dalla Big Band Jazz Company, insieme alla quale, e per gli arrangiamenti del maestro Gabriele Comeglio, esegue il repertorio jazz e swing, alternandolo a preziosi monologhi e esilaranti imitazioni.
“Giselle” – Slovak National Theatre – 29 dicembre 2011
Il balletto classico e romantico per eccellenza, fu ideato da un grande della letteratura francese: Théophile Gautier. Lo scrittore, sfogliando le pagine del libro “De l’Allemagne” di Heinrich Heine, rimase attratto dalla leggenda delle villi, spiriti della tradizione popolare tedesca, simili agli elfi, e scrisse “Les Wilis. Balletto” per omaggiare la ballerina Carlotta Grisi, di cui era devoto ammiratore.
“L’isola dei pirati” – Circo Acquatico Bellucci – 4/ 5/ 6/ 7 gennaio 2012
Lo spettacolo delle feste per tutta la famiglia, a metà fra circo e innovazione teatrale. La famiglia circense Bellucci ha origine nel XIX secolo; nel corso degli anni, alcuni dei fratelli Bellucci intraprendono nuove esperienze e, il 4 agosto 2002, Loredana e il marito Mario Medini (figlio di Renato Medini e di Hella, una delle celebri “Sorelle Medrano”) debuttano a Vibo Marina con l’attuale complesso “Acquatico Bellucci”, che ancora oggi si fa apprezzare nel nostro Paese, come anche in Portogallo, Spagna, Croazia, Slovenia e Romania.
“La Cage aux Folles. Il Vizietto” – Massimo Ghini/ Cesare Bocci – Massimo Romeo Piparo – 13/ 14/ 15 gennaio 2012
Renato e il suo compagno Albin gestiscono un locale notturno per travestiti a Saint Tropez, dove Albin si esibisce come drag queen con il nome d’arte di “Zazà”. I due vivono insieme da oltre ventanni e hanno cresciuto Laurent, figlio di Renato, nato da una fugace relazione eterosessuale con una ballerina. Quando Laurent annuncia di essersi fidanzato con la figlia di un politico ultra-conservatore hanno inizio una serie di equivoci comici, che movimentano la vicenda con una conclusione a sorpresa.
“I Promessi Sposi” – Michele Guardì – 26/ 27 gennaio 2012
La modernità del noto romanzo viene utitlizzata per proporre un punto di vista sulle problematiche dell’essere; dall’amore al potere, dalla giustizia alla fede. Sullo sfondo, il trionfo della vita nella esplosione della “grande macchina del Duomo”, come Manzoni definisce l’apparire di Milano agli occhi semplici e pieni di speranza di Renzo; Milano quale simbolo di speranza, sogno e la possibilità di una nuova vita.
“Tap Dogs” – Tap Dogs Dance Company – 14/ 15 febbraio 2012
Il gruppo di ballerini più sexy del mondo, che porta sul palcoscenico adrenalina allo stato puro. La danza si fa spettacolo, complici l’abilità tecnica degli artisti e i sorprendenti giochi d’acqua. Lo spettacolo di Dein Perry’s è un fenomeno esploso a livello mondiale, applaudito da 11 milioni di spettatori e vincitore di 11 premi tra i più importanti al mondo, come l’Oliver per la Miglior Coreografia.
David Parsons Dance Company – “Parsons Dance” – 19 febbraio 2012
David Parsons è uno dei massimi esponenti della danza americana post-moderna. Dopo aver studiato con i maestri Cliff Kirwin e Paul Chambers, allievi di Hanya Holm, nel 1978 entra a far parte della compagnia di Paul Taylor. Ai buoni insegnamenti, Parsons affianca fin da subito uno stile tutto suo, che mescola fisicità, umorismo e tecnologia, cui contribuiscono le esperienze con “Pilobolus”, “Momix” e “White Oak Dance Project” fondato da Mikhail Baryshnikov. La “David Parsons Dance Company” è basata sul desiderio di comunicare al pubblico.
Giampiero Ingrassia/ Simona Samarelli – “Stanno suonando la nostra canzone” – 4 marzo 2012
Il testo di Neil Simon (autore di “La Strana Coppia”, “Plaza Suite”, “California Suite”, “The Gingerbread Lady”, “Sweet Charity” e “The Goodbye Girl”) è accompagnato dalle musiche di Hamlisch (autore di “Chorus line”, “The Goodbye Girl” e “The Way We Were”). I due autori, desiderosi di collaborare, si misero all’opera scrivendo della reale burrascosa relazione sentimentale tra Hamlisch (Vernon Gersch) e la giovane paroliera Carol Bayer Sager (Sonia Walsk), i cui racconti tanto appassionarono Simon.
Compagnia Zelig – “Sogno di una notte di mezza estate” – 14 marzo 2012
I giovani di “Zeling” (“Pali e Dispari” alias Angelo Raffaele Pisani e Marco Silvestri, Katia Follesa, Marta Zoboli, Maurizio Lastrico, “Nuzzo Di Biase” alias Corrado Nuzzo e Maria Di Biase) interpretano il sogno per la regia di Gioele Dix, accompagnati alla cantante Petra Magoni e dal contrabbassista Ferruccio Spinetti. “Comici e musicisti” dice Dix “sono spiriti liberi, eppure meticolosi. Sono improvvisatori e scienziati. Sanno andare in profondità senza perdere leggerezza”.
Pagagnini – 24 marzo 2012
Un originale punto di vista sul mondo della concertistica classica, che unisce il virtuosismo del violinista Ara Malikian allo humour farsesco del collettivo Yllana. Il risultato è un divertentissimo “dis-concerto”, che propone alcune delle arie più note del repertorio classico, combinate a motivi di origine popolare e bizzarre coreografie sceniche. Dal mix di stili nasce un medley di emozioni che affascina gli spettatori più eruditi tanto quanto quelli alla prima esperienza con la musica classica.
“Paradiso” – Emiliano Pellisari Dance Company – 3 aprile 2012
Lo spettacolo chiude la trilogia che Emiliano Pellisari ha dedicato alla “Divina Commedia”. Così il coreografo spiega la sua sfida nello sfidare le leggi della fisica: “Ovviamente, l’uomo non vola sul serio; altrimenti avremmo già venduto il sistema alla Nasa. Ciò che mi rende orgoglioso è che questa strabiliante magia è tutta italiana, concepita e realizzata da italiani. Un ritorno a una tradizione antichissima del nostro teatro”.
Justine Mattera/ Paolo Ruffini/ Arianna – “3 cuori in affitto” – 10 aprile 2012
Gag, canzoni e paradossi per un unico appartamento e tre coinquilini speciali: Justine Mattera (“Victor Victoria” e “Cantando sotto la pioggia”), Paolo Ruffini (“La prima cosa bella”, Maschi contro Femmine”, “Natale a Miami” e prossimo conduttore di “Colorado Cafè) e Arianna (“La Bella e la Bestia”, “Pinocchio” e “Masaniello”).
“Can Can” – Compagnia Corrado Abbati – 17 aprile 2012
Il film con le musiche di Cole Porter e il cast d’eccezione Frank Sinatra, Maurice Chevalier e Shirley MacLaine è nella memoria di tutti, come anche lo è lo spettacolo che è rimasto in scena per cinque anni a Broadway. Questa è la prima edizione italiana dell’opera, che restituisce alla musica la sua espressione integrale, creando ritmo, allegria e quel tanto di sentimento che riverbera su tutto lo spettacolo. Una musica a dir poco geniale per dar vita a ambientazioni sontuose, costumi magnifici e scene di danza mozzafiato.
“Il Valore di una Vita” – Anteprima Mondiale 10 luglio 2012 Racconto danzato a cura di Alberto Testa
da un idea di Alberto Testa 
testi Alberto Testa sceneggiatura Paolo Cardinali, Massimiliano Siccardi e Alberto Testa
regia Paolo Cardinali e Massimiliano Siccardi
multivisione Massimiliano Siccardi  coordinamenti coreografici Irina Kashkova
adattamenti coreografici Irina Kashkova,Laura Martorana, Paolo Mongelli, Alberto Testa
coordinatore di palcoscenico Piero Martelletta
produzione Associazione Culturale EventArte Zonafrancaspettacolo

Lascia un commento