15.8 C
Bastia Umbra
1 Ottobre 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Assisi

Proseguono le riunioni sul tema del "Piano Regolatore Generale"

ASSISI. Proseguono, con “ampia partecipazione di cittadini” le 12 riunioni, programmate dal 3 al 18 settembre, sul tema del nuovo Piano Regolatore Generale del Comune di Assisi (parte strutturale e operativa da approvare entro la metà del 2013). Il Sindaco Claudio Ricci, l’Assessore all’Urbanistica Moreno Fortini e l’Amministrazione Comunale ritengono che “si sia facendo un lavoro molto approfondito e ampiamente partecipato” (sono state 3 le fasi partecipative, con 12 riunioni pubbliche ciascuna, e decine di incontri tecnico amministrativi coordinati dal responsabile del Gruppo di Progettazione Arch. Paolo Ghirelli)…
Il piano, oltre che aspetti di “ricucitura e riqualificazione”, affronta i temi dello sviluppo “equilibrato abitativo, economico, socio culturale e turistico”, maggiore flessibilità per adattarsi alle esigenze di famiglie e attività, semplificazione/riduzione dei tempi di rilascio delle autorizzazioni (assicurando una ampia tutela attraverso il Piano di Gestione del Sito UNESCO e le Linee Guida di Restauro del Paesaggio).
L’Amministrazione Comunale ha adottato il piano, e le successive osservazioni di cittadini e imprese, cercando di “rispondere alle legittime attese” nei limiti consentiti da norme urbanistiche e di tutela ambientale.
Quindi lo “spirito costruttivo” dell’Amministrazione Comunale, nel quadro del raccordo con Provincia e Regione (che dovranno dare, nei prossimi mesi, i pareri sul piano regolatore) sarà quello, nei limiti delle norme e della tutela, di “ottenere il più possibile per i cittadini, le attività e, quindi, lo sviluppo del territorio” (in questa fase la mozione presentata dall’opposizione è “ininfluente” in quanto il Consiglio Comunale su “adozione e osservazioni si è già espresso con l’approvazione”, è in atto la fase partecipativa sull’operativo e lo stesso Consiglio Comunale dovrà esprimersi sulla approvazione definitiva dello strutturale e la adozione dell’operativo a norma di leggi e regolamenti nei prossimi mesi).

Lascia un commento