18 C
Bastia Umbra
1 Luglio 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Giornale dell'Umbria

Bastia, oggi Ansideri chiude la partita

Lo scenari0-Il sindaco in giornata dovrebbe ufficializzare l’estromissioni di Livieri dalla Giunta
BASTIA UMBRA – La partita sulla Giunta resta aperta, nonostante il sindaco Ansideri sembra aver ormai deciso che la permanenza nella squadra di governo dell’assessore all’Urbanistica Luca Livieri, non è più praticabile.

Gli attriti, anche personali, sembrano aver preso la meglio su un discorso di pura e semplice razionalità politica. Anche nella giornata di ieri le voci circa una messa “nero su bianco” della decisione sono circolate, ma di fatto dal Comune non è arrivata nessuna decisione ufficiale. Insomma, nonostante riunioni e colloqui, la situazione non si è sbloccata e a questo punto sembra molto probabile che solo nella giornata di oggi possa arrivare la fumata bianca. Se l’indiscrezione dovesse essere confermata, dunque la delega all’Urbanistica passerebbe nella mani dell’assessore all’Ambiente Francesco Fratellini, mentre il posto lasciato vacante dall’uscita di Livieri verrebbe assegnato solo in un secondo momento. Nel frattempo, dall’opposizione il consigliere del Pd Erigo Pecci torna ad attaccare la Giunta che definisce «totalmente impreparata ad affrontare la situazione, condizionata e zavorrata nell’affrontare la terza crisi di Giunta in due anni e mezzo».

Secondo l’esponente del Pd il sindaco Ansideri «continua a far finta di nulla, ma purtroppo chi attende risposte non può fare altrettanto, visto che chi attende per un’ approvazione dell’ufficio urbanistico la scelta tra investire o rimanere fermo è denaro e spesso occasioni perdute». Secondo Pecci, questo era il momento «del cambio di passo di metà legislatura, il momento di partenza dei lavori importanti, invece ci ritroviamo con sporadici interventi e con opere delle quali non se ne sentiva affatto la necessità – conclude – come le rotatorie di via Firenze e di via Veneto che tra l’altro avranno anche effetti negativi nel prossimo futuro». Toni accesi, quelli di Pecci, che fanno capire come a Bastia la tensione sia ormai arrivata all’apice.
di MATTEO BORRELLI

Lascia un commento