29.6 C
Bastia Umbra
25 Giugno 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Sport

Il derby si tinge di bianconero! La SIR SAFETY in volo verso la A1.

PERUGIA ­- È grande festa al Pala Evangelisti! La Sir Safety Perugia vince e convince nel derbyssimo umbro con la Gherardi Svi Città di Castello, porta a casa altri tre punti fondamentali per la propria classifica e mantiene così la vetta della serie A2 e soprattutto le distanze dalle inseguitrici. Un ambiente bellissimo, con tanti sostenitori per l’una e per l’altra sponda, due squadre fortissime che hanno fatto onore in campo. E soprattutto una GRANDE SIR!…
La squadra di Kovac ha disputato un match fantastico per intensità, determinazione e grinta. Il tecnico bianconero ha saputo preparare l’incontro in maniera esemplare ed i ragazzi in campo si sono espressi al top in tutti i fondamentali, guidati dalla sapiente regia di un fenomenale Daldello. Ma eccelso è stato capitan Vujevic, capace di deliziare la platea con i suoi lampi di classe pura. Concreto è stato Petric, infermabile con le sue pipe. Granitici sono stati Tomassetti e Corsini, sette muri in due e tanti primi tempi a segno. Una spina nel fianco è stato Tamburo, con le sue bordate da prima e da seconda linea. Una saetta è stato Cesarini, capace di tirar su di tutto in seconda linea. Tutto questo per non parlare di Belcecchi, determinante con i suoi ingressi al servizio, e di Bucaioni, che ha chiuso i giochi con un muro da applausi su Noda. Insomma, un team splendido che prosegue nel suo sogno… Nelle file di Città di Castello, compagine che si è dimostrata comunque di rango, ci ha provato Giombini, best scorer del match con i suoi 17 punti, coadiuvato a tratti dallo spagnolo Noda. Ma questa era la serata della Sir! Restano ancora quattro finali da giocare, con la stessa intensità messa in campo stasera. Ma per una notte c’è una vittoria da festeggiare…
LA CRONACA
Al via entrambe le squadre con i sestetti migliori. Grande equilibrio in avvio di partita con le due compagini a scambiarsi colpi vincenti in attacco (5-5). Un invasione aerea fischiata a Daldello ferma il gioco per il primo timeout tecnico (6-8). Un bel diagonale di Vujevic pareggia i conti (8-8). Nuovo break per gli ospiti con il muro punto di Noda (10-12) e nuovo aggancio bianconero con l’ace di Tamburo (12-12). Il gioco è piacevole con i due team che usano spesso e con profitto le combinazioni in pipe. Un attacco fuori banda di Rosalba manda tutti alla seconda pausa obbligatoria (16-15). Tomassetti ferma a muro Giombini ed i Block Devils provano ad allungare (19-16). Proprio Giombini accorcia ed un muro di Visentin firma il pareggio (20-20). Incomprensione tra Visentin e Giombini e +2 per Perugia (23-21). Corsini regala due set point (24-22). Chiude di classe Vujevic (25-22). Il secondo parziale parte con le formazioni invariate. Equilibrio ancora nelle schermaglie iniziali (9-9). Tomassetti in attacco e a muro spinge Perugia (14-10). Il pari ruolo Corsini non è da meno ed inchioda il punto del 16-12 che manda le squadre in panchina. Castello si avvicina con Giombini (20-19). Si arriva ai palloni caldi. Petric in pipe porta la Sir al doppio set point (24-22). Belcecchi, come nel set precedente, entra per il servizio, ma stavolta sbaglia (24-23). Lo imita nell’altra metà campo Noda ed i padroni di casa incassano il secondo set (25-23). Nella terza frazione buona partenza dei Block Devils (5-1). Un errore in attacco di Noda porta al primo timeout tecnico (8-3). Gli ospiti riducono le distanze con un bel primo tempo di Lehtonen (10-8) ed un errore da posto due di Vujevic ristabilisce la parità (11-11). Castello prosegue nel proprio break cui pone fine un primo tempo di Tomassetti (12-14). Perugia non molla e trova la nuova parità a quota 17 con un’altra “perla” di Vujevic. Ancora Castello avanti con Giombini e Lehtonen (19-21). Petric inchioda Giombini ed è ancora parità (23-23). Tomassetti sbaglia il servizio ed è set point Castello (23-24), ma Lehtonen imita l’avversario e si va ai vantaggi (24-24). Corsini ferma a muro Noda ed è match point (25-24). Kovac spedisce nella mischia Bucaioni. È la mossa vincente perché il regista bianconero stampa ancora Noda! Esplode il Pala Evangelisti!
SIR SAFETY PERUGIA-GHERARDI SVI CITTA’ DI CASTELLO 3-0
Parziali: 25-22, 25-23, 26-24
Durata Parziali: 28, 29, 34. Tot.: 1h 31’
SIR SAFETY PERUGIA: Daldello 4, Tamburo 12, Corsini 9, Tomassetti 10, Vujevic 10, Petric 12, Cesarini (libero), Bucaioni 1, Belcecchi. N.E.: Bartoli, Zamagni, Lattanzi, Fusaro (libero). All. Kovac, vice all. Fontana.
GHERARDI SVI CITTA’ DI CASTELLO: Visentin 3, Giombini 17, Lehtonen 9, Piano 6, Rosalba 4, Noda Blanco 11, Romiti (libero), Vigilante, Di Benedetto. N.E.: Gustinelli, Dordei, Sartoretti, Nardi (libero). All. Radici, vice all. Bartolini.
Arbitri: Umberto Ravallese – Gianluca Cappello
LE CIFRE – PERUGIA: 9 b.s., 2 ace, 76% ric. pos., 53% ric. prf., 42% att., 12 muri. CITTA’ DI CASTELLO: 10 b.s., 1 ace, 59% ric. pos., 44% ric. prf., 35% att., 10 muri.

Lascia un commento