24.5 C
Bastia Umbra
19 Luglio 2024
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Bastia Umbra Cultura

A Umbriafiere è il fine-settimana del benessere e della sostenibilità. Fino a domenica eventi e mostra-mercato.

A Bastia oltre 130 stand tra cibi buoni, cosmesi, fashion, cultura, viaggi, artigianato e street food

Con oltre 800 studenti delle scuole dell’Umbria si è aperta l’ottava edizione di Fa’ la cosa giusta! Umbria, la fiera del consumo consapevole in programma all’Umbriafiere di Bastia fino a domenica 19 novembre. Tante le scuole, dall’infanzia alle secondarie, che hanno scelto l’Umbriafiere per passare una mattinata all’insegna della didattica interattiva. Ad inaugurare la fiera in questo 2023 c’è stato un doppio evento. Il primo, che ha visto la partecipazione di Donatella Tesei, Presidente Regione Umbria, rivolto ai giovani delle secondarie di secondo grado ha coinvolto oltre 90 studenti. L’occasione è stata la giornata di formazione con esperti e addetti ai lavori, pensata all’interno della Challenge “Il Futuro è di chi lo fa”, contest per progetti di impresa promosso da Sviluppumbria e Regione Umbria in collaborazione con Arpa Umbria, GSA e Fa’ la cosa giusta, rivolto alle scuole superiori dell’Umbria. Il secondo promosso da Cia Agricoltori dell’Umbria, da titolo “Rigenerazione urbana: la cosa giusta”: al centro le buone pratiche di riqualificazione di aree urbane attraverso iniziative di progettazione partecipata tra istituzioni, associazioni e cittadini, che ha visto la partecipazione, tra gli altri, di Gabriele Giottoli, assessore alla Partecipazione del Comune di Perugia e di Matteo Bartolini, presidente CIA Umbria. Presenti al momento inaugurale anche Michela Sciurpa, Amministratore unico Sviluppumbria; Luca Proietti, direttore generale Arpa Umbria e Paola Lungarotti, Sindaco di Bastia Umbra. Fino a domenica 19 novembre all’interno dei padiglioni fieristici prodotti e contenuti, commercio ma anche cultura, laboratori e incontri che si rivolgono ai cittadini consumatori proponendo soluzioni sostenibili. In un unico spazio, culturale e commerciale, 130 stand con prodotti buoni e naturali divisi in 10 aree tematiche: dall’abbigliamento alla cosmesi, dai servizi al food, dall’arredamento al mondo dell’infanzia.

Tra i laboratori in programma sabato: aree gioco per bambini e giovanissimi; agri social network; fattorie didattiche a cura di Cia Umbria. E ancora craft party presso lo stand Vus, Valle Umbra Servizi! appendi il riciclo, laboratorio di riciclo creativo per realizzare piccoli oggetti e simpatiche decorazioni natalizie. Sabato 18 è anche il giorno dedicato alla natura e ai cammini con tanti momenti specifici. Il Parco Culturale Ecclesiale Terre di Pietra e d’Acqua presenterà alle 12, il calendario delle iniziative denominate “Itinerari …di Pietra e d’Acqua“: oltre 20 appuntamenti che, a partire da gennaio 2024 e fino a settembre, accompagneranno le persone a conoscere i luoghi nel territorio dell’Archidiocesi di Spoleto Norcia, dove la presenza dell’acqua crea situazioni di particolare suggestione. Nella stessa giornata, alle 18, allo stand della Regione Umbria, il Parco Culturale Ecclesiale presenterà la Carta del viaggiatore. Un vademecum che vuole incoraggiare turisti, pellegrini, escursionisti e camminatori nei luoghi del cosiddetto turismo religioso a fare scelte di viaggio sostenibili. Alle 12 FederTrek propone l‘Italia in rete attraverso i cammini. L’Italia è una terra ricca di storia, cultura e tradizioni millenarie, e da sempre è stata attraversata da una fitta rete di percorsi che collegano le sue città, borghi e luoghi di culto. Sempre alle 12 conoscere camminando, viaggio alla scoperta delle tappe fondamentali di NaturAvventura. Dal primo pomeriggio: orti collettivi in città, l’esperienza di Perugia. Il racconto – dalla voce dei protagonisti – della storia e dell’attività dell’orto collettivo promosso a Perugia a San Matteo degli Armeni. A cura di: Vivi il borgo – Orto di San Matteo degli Armeni. Presso lo spazio Vus in programma Collective ART, estemporanea collettiva artistica dedicata all’acqua. In fiera tanti momenti dedicati al self empowerment come il meglio di te in ogni momento della vita, life coaching experience per comprendere che i limiti sono solo illusioni, con Stelio Zaganelli, Life Coach. Spazio LAB IdeAttivaMente con robotica educativa in action. Possono i robot aiutarci a migliorare l’ambiente? Un laboratorio tra lettura, costruzione e programmazione di robot.

Molti i momenti dedicati alle presentazioni, agli assaggi e ai ragionamenti intorno al cibo buono e giusto con la Regione Umbria che propone le comunità dell’olio di Slow Food Umbria: il racconto. Con Roberto Mariotti, responsabile per l’oleoturismo per Slow Food Umbria. Al termine è prevista una degustazione degli oli presentati.

Fa’ la cosa giusta! Umbria nasce da un’idea di Terre di mezzo Editore ed è organizzata da Fair Lab srls e dall’Associazione culturale Il Colibrì.

Partner scientifico dell’iniziativa è Arpa Umbria; partner tecnico Umbriafiere Spa.

L’evento è patrocinato dalla Regione Umbria e dal Comune di Bastia Umbra. Fa’ la cosa giusta! Umbria è sostenuta e promossa da Cia Umbria e Cittadinanzattiva. Main partner della fiera: Banca Etica, Cesvol Umbria, La Semente, NaturaSì, VUS – Valle Umbra Servizi.

 

 

 

17/11/2023

Giorgio Vicario

Ufficio stampa Fa’ la cosa giusta! Umbria

Lascia un commento