9.1 C
Bastia Umbra
7 Dicembre 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Assisi Politica

APPROVATO IL BILANCIO DI PREVISIONE 22-24. NESSUN AUMENTO DI TASSE, NIENTE ADDIZIONALE IRPEF, INVESTIMENTI IN OPERE PUBBLICHE PER QUASI 29 MILIONI DI EURO, PREVISTE PIU’ RISORSE PER IL SOCIALE.

Il Consiglio Comunale ha approvato a maggioranza il bilancio di previsione relativo al triennio 2022-2024.

Prima di presentare in aula i contenuti dell’atto contabile, il sindaco Stefania Proietti ha illustrato gli effetti dell’emergenza sanitaria scaturita dal Covid-19 che da oltre due anni ha colpito Assisi come del resto tutti i paesi del mondo e della crisi economica ed energetica che sta provocando danni pesanti alle famiglie e alle attività economiche legate in particolare al turismo.

In questo bilancio di previsione 2022-2024, deliberato in pareggio finanziario complessivo, nonostante le difficoltà e le sofferenze di tutti gli enti nella parte corrente dovuta soprattutto alla maggiorazione dei costi dell’energia elettrica, l’amministrazione comunale non ha previsto alcun aumento di imposte e tasse né l’istituzione dell’addizionale Irpef.

E’ opportuno ricordare che Assisi è tra i 10 Comuni umbri – e tra i pochi in Italia – senza addizionale Irpef (si tratta di circa due milioni di euro che non vengono prelevati dalle tasche dei cittadini). E il fatto che l’amministrazione comunale abbia desistito dall’introdurre l’addizionale Irpef è ancor più significativo in considerazione della notevole diminuzione di entrate extratributarie dovute all’azzeramento del turismo a partire da febbraio 2020 (quali imposta di soggiorno, proventi dei parcheggi, suolo pubblico e Imu su attività alberghiere, nonché minore gettito da titoli abitativi e multe come conseguenza della riduzione delle attività).

“Per quanto riguarda i costi energetici a cui accennavo prima, – ha spiegato il sindaco – Assisi ha tutte le caratteristiche per lanciare un progetto pilota di energia sostenibile nel territorio, per diventare la prima città con una comunità energetica pubblico-privata che coinvolga imprese, Comune, famiglie con la finalità di ridurre la dipendenza dalle fonti fossili e le emissioni inquinanti e, al contempo, mettere un freno al caro bollette”.

“Il bilancio di previsione finanziario del prossimo triennio – ha aggiunto il sindaco – prevede un perfetto equilibrio nonostante le minori entrate del settore legato al turismo e le maggiori spese nel settore sociale ed energetico. Si tratta di un bilancio con maggiore equità fiscale perché sono state destinate più risorse per le mense e i trasporti per i figli dei rifugiati da noi a causa della guerra in Ucraina, più contributi all’Emporio Solidale per l’assistenza ai cittadini bisognosi, per i rimborsi della Tari. E’ stato, tra l’altro, previsto un vero e proprio “Piano Marshall” per le opere pubbliche con quasi 29 milioni di euro grazie anche ai fondi del Pnrr e sono stati previsti fondi per la manutenzione ordinaria, per l’edilizia scolastica, per la viabilità.

 

 

 

PUNTI CHIAVE DEL BILANCIO

 

TASSE E IMPOSTE

 

IMPOSTA DI SOGGIORNO – si stima un introito di € 1.000.000, inferiore di € 250.000 per gli effetti della pandemia sul turismo nazionale e internazionale, soprattutto nel primo trimestre dell’anno 2022, che sarà   destinato agli investimenti sul turismo e la cultura in vista della ripresa tra la primavera e l’estate.

TARI –  sarà previsto anche quest’anno un contributo alle famiglie e il bando verrà riaperto a breve. Per quanto riguarda l’anno in corso, il Comune prima di poter approvare le tariffe Tari 2022 dovrà attendere che sia redatto da Auri il Pef 2022. Si è provveduto, per il momento, a prevedere in bilancio di previsione 2022-2024 una ipotesi di entrata e uscita di € 8.100.000,00 ma come detto si dovranno attendere i passaggi dell’Auri.

IMU – Il nuovo gettito è stato stimato in 9 milioni di euro.

 

SERVIZI SOCIALI  E SCUOLE

Come ogni anno è stata posta una particolare attenzione al tema del sociale per il quale è stata prevista una spesa complessiva di € 5.851.000 euro per il 2022 solo in parte dovuto a trasferimenti regionali e statali (€ 2.330.000).

Sono previsti ad esempio oltre 450mila per rette di ricovero da destinare a minori in comunità, anziani e affidi.

E’ stato confermato il bonus Bimbi Domani (la spesa complessiva si attesta a 60mila euro anche per il 2022).

La metà della indennità del sindaco, non percepita, è stata destinata a sostegno delle famiglie in difficoltà e contributi per emporio solidale e contributi una tantum (12 mila euro).

Il Fondo di solidarietà comunale sarà pari a € 1.594.569,00, maggiorato di € 141.427,59 e le risorse sono destinate allo sviluppo dei servizi sociali.

Le tariffe di mense e trasporti scolastici sono state adeguate al reddito Isee prevedendo un importo molto basso, se non addirittura gratuito, per le fasce più deboli.

E’ confermato il finanziamento dei libri per gli studenti della scuola primaria con un impegno a carico del Comune per 45mila euro, che si trasforma in un risparmio diretto per le famiglie.

Anche nel 2022 è prevista l’omogeneizzazione tariffaria per gli abbonamenti scolastici su tutto il territorio comunale: tutti gli studenti di Assisi pagheranno la stessa tariffa per raggiungere la loro scuola da ogni frazione.

Per le scuole, in riferimento all’edilizia scolastica, si sta elaborando un accordo quadro sulla manutenzione dei nostri istituti scolastici che prevede ingenti risorse.

Per l’Università il Comune continua a finanziare, oltre il corso di laurea in economia del turismo, anche il corso di laurea in Planet Design e sono state messe a disposizione anche le aule della biblioteca e finanziamento  assegni di ricerca e dottorati.

 

ENTRATE EXTRATRIBUTARIE –  Per i proventi dei parcheggi comunali sono stati previsti complessivi € 1.281.390,00 nell’ipotesi dell’incremento dei flussi turistici post-pandemia, i canoni di concessione delle reti del gas metano per € 1.100.000,00, gli introiti della farmacia comunale pari ad € 2.450.000,00.

 

INVESTIMENTI SUL PERSONALE –  Sono 500mila euro le risorse (tutte quelle disponibili) per l’assunzione,  tramite concorsi, di 18 nuove unità a tempo indeterminato e 7 a tempo determinato, 4 procedure selettive per progressioni verticali.

 

FONDO CREDITI DI DUBBIA ESIGIBILITA’ finalizzato alla salvaguardia degli equilibri di bilancio e al rispetto dei principi di sana gestione finanziaria, per il 2022 è pari ad € 2.372.300,00 (aumentato rispetto allo scorso anno per circa 338.822,00) vincola ulteriormente le spese dell’Ente impedendo la destinazione integrale di poste di entrata previste in bilancio come le entrate tributarie ed extratributarie. Attualmente come FCDE risultano accantonate risorse per Euro 10.886.000,00 a cui si somma la quota che si va ad accantonare in questo bilancio di previsione 2022.

 

 

INVESTIMENTI IN OPERE PUBBLICHE

 

In merito agli investimenti pubblici il bilancio 2022-2024 prevede un vero e proprio “Piano Marshall”, come lo ha definito il sindaco, investimenti che possono generare lavoro oltre che riqualificazione del patrimonio comunale, con l’impegno dell’amministrazione a continuare la ricerca di risorse da altri enti pubblici. La cifra stimata è di  € 28.900.000,00, da impiegare nel centro storico e nelle frazioni e in tutto il territorio comunale.

BANDI DEL PNRR – per ora sono previsti complessivamente € 12.074.000, di cui € 3.524.000,00 per gli asili nido e € 660.000,00 per la scuola primaria Giovanni XXIII (mensa) oltre alla partecipazione ad altri bandi per ulteriori scuole comunali

PIANO PER LE INFRASTRUTTURE – il comune di Assisi ha partecipato a bandi PNRR per lo sport nelle scuole: per la frazione di Petrignano è previsto la somma di € 1.140.000,00; per l’Eremo delle Carceri € 1.800.000,00; per il Parco Regina Margherita € 1.500.000,00; per i luoghi della cultura – Palazzo Vallemani – € 3.450.000,00 già assegnati al comune; per le mura urbiche c’è un progetto da oltre € 12.000.000,00; per sedi proloco e riqualificazione aree sociali, pubbliche e di protezione civile Capodacqua, Tordibetto, Castelnuovo, Tordandrea, Porziano, Paradiso Sant’Anna € 500.000,00; per il nuovo sistema di risalita meccanizzata con abbattimento delle barriere architettoniche a Porta Nuova 400mila euro; sul versante dei dissesti idrogeologici 600mila euro; per il completamento delle opere e il riadattamento immobili dei privati danneggiati da sisma del 1997 sono ancora presenti 2,878 milioni;  280mila di euro di manutenzione ordinaria dei cimiteri; 300mila euro per le finiture e arredi della farmacia comunale.

 

TRASPORTI, STRADE E SICUREZZA

 

STRADE – Continuano gli investimenti sulle strade con accordi quadro nell’ambito della manutenzione delle strade comunali. Tra poco partirà il Piano Strade 4 con 600 mila euro già stanziati.

Ad esempio per la realizzazione di percorrenza pedonale protetta tra Assisi e Viole arriveranno da PNRR 1.400mila euro.

Per la messa in sicurezza degli incroci pericolosi nella frazione di Capodacqua, opera già completamente progettata, è prevista la somma di 400mila euro.

Per la ciclovia Assisi Perugia sono stati accantonati € 600.000.

 

LINEA DI COLLEGAMENTO DELLE FRAZIONI E MOBILITA’ SOSTENIBILE – Sono finanziati progetti di sicurezza stradale con autovelox fissi e altri sistemi di riduzione di velocità per le strade pericolose.

 

SICUREZZA – Oltre alla implementazione del protocollo per il controllo di vicinato insieme alla Prefettura di Perugia e alle forze dell’ordine, si prevedono nuovi e ulteriori investimenti in videosorveglianza da destinare alle frazioni e altri apparati di sicurezza.

 

*******

 

“Un bilancio di previsione che è stato complesso e impegnativo comporre a causa delle note situazioni di crisi che abbiamo vissuto e stiamo vivendo – ha affermato in conclusione il sindaco Stefania Proietti – ma voglio sottolineare che si tratta di un bilancio che ci pone di fronte una grande responsabilità perché ci proietta verso il 2026, l’anno dell’ottavo centenario della morte di San Francesco. Pertanto, nell’approvare il primo bilancio di questo secondo mandato stiamo facendo tutti insieme il primo passo programmatico verso i centenari francescani, e in questo periodo straordinario della storia ci apprestiamo a un passaggio culturale che auspichiamo il più possibile condiviso. Un bilancio complesso a causa degli effetti della pandemia e della crisi energetica ma nonostante questo un bilancio assolutamente generativo: investimenti importanti finanziati da Pnrr e altri fondi pubblici per dare nuova vita al patrimonio comunale e nel contempo creare sviluppo e lavoro nel territorio.

Un bilancio coraggioso e sano, che non aumenta le tasse e continua a cofinanziare le famiglie per i servizi di trasporto e refezione scolastica e sostenerle con il bonus ‘bimbi domani’, che investe nella scuola e nel sociale, dove aumentano risorse, che rende sistemiche le spese necessarie alla manutenzione ordinaria del territorio, delle strade e delle scuole, che finanzia operazioni di innovazione sociale e inserimento nel lavoro, che mette le basi per le comunità energetiche al fine di ridurre la bolletta del Comune, delle imprese e delle famiglie. Un bilancio che mette i più fragili al centro e non lascia indietro nessuno perché trova le soluzioni per accogliere e dare servizi anche a chi arriva dai paesi in guerra e in emergenza”.

 

Prima di chiudere la relazione il Sindaco ha voluto ringraziare, anche a nome della giunta, i consiglieri e tutti i gruppi politici dell’assemblea comunale, che hanno saputo essere concretamente al servizio della comunità di Assisi, con impegno fattivo e presenza; non sono mancate parole di sentito ringraziamento anche ai dipendenti, agli uffici, ai dirigenti e ai responsabili, per il lavoro preparatorio al bilancio di previsione finanziario 2022-2024.

 

Il bilancio e tutti i documenti collegati hanno ricevuto il parere positivo del collegio dei revisori dei conti che ha dichiarato l’osservanza di tutte le norme di legislazione contabile, la coerenza interna, la congruità e l’attendibilità contabile delle previsioni di bilancio. 

 

11/04/2022

Ufficio Stampa
Città di ASSISI

Lascia un commento