11.2 C
Bastia Umbra
18 Ottobre 2021
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Cultura

Uniti nella fede in tutto il mondo, congresso dei Testimoni di Geova. Collegati in 5.000 solo dall’Umbria.

Nell’estate 2021 i Testimoni di Geova terranno online i loro congressi annuali in oltre 500 lingue.  

In migliaia online dalle province di Perugia e Terni 

Perugia – A tutela della salute di tutti e interrompendo una consuetudine che dura da oltre un secolo, i Testimoni di Geova hanno deciso di organizzare per la seconda volta i loro congressi annuali in modalità virtuale. Così, i circa 6.000 congressi che si sarebbero dovuti tenere in presenza in 240 paesi sono stati annullati. 

 

In Italia i Testimoni di Geova organizzano congressi dal 1925. A partire dal 1986, anche in Umbria sono stati tenuti molti congressi, con fino a 10.000 presenti, negli stadi Libero Liberati di Terni e Renato Curi di Perugia, attirando negli hotel e nei ristoranti delle città un gran numero di Testimoni. Lo scorso anno in Italia circa mezzo milione di persone hanno assistito ai congressi estivi tenuti in modalità virtuale attraverso il sito jw.org. Nella sola Regione Umbria vi hanno assistito oltre 5.000 persone tra fedeli e interessati, delle 41 comunità locali di Testimoni di Geova. 

 

A proposito dei congressi degli scorsi anni, una donna di Terni, che per anni ha aiutato la figlia a gestire un bar nei pressi dello stadio cittadino, narra: “Notai quanto erano diversi quelli che venivano per le partite di calcio dai partecipanti alle assemblee dei Testimoni di Geova. I Testimoni erano più modesti nel vestire, ed erano onesti e rispettosi. Spesso mi chiedevo come facessero persone di razze diverse a volersi bene come loro. Questo mi spinse ad interessarmi del messaggio che predicavano e a studiare la Bibbia con loro. Pochi mesi dopo, anche io ho abbracciato quella stessa fede e mi sono battezzata come Testimone di Geova nello stesso stadio”. 

 

Nel 2020 la pandemia ha improvvisamente interrotto questa consuetudine ma, anche se in modalità digitale, la partecipazione al congresso è ugualmente possibile.  

 

Il tema dell’evento che avrà luogo in tutto il mondo nel 2021 è “Potenti grazie alla fede”. I contenuti saranno trasmessi in oltre 500 lingue durante sei fine settimana tra luglio e agosto 2021. Vi assisteranno tra i 15 e i 20 milioni di persone. Il programma sarà suddiviso in sei parti.  

 

“La fede ha aiutato molti Testimoni a perseverare durante la pandemia”, ha dichiarato Roberto Guidotti portavoce locale dei Testimoni di Geova. “La fede ci permette di essere uniti per adorare Dio, anche in modalità virtuale. In tutto il mondo saranno milioni le persone che comodamente a casa propria potranno godersi questo straordinario evento”. 

 

È possibile assistere al congresso accedendo al sito jw.org o scaricando la app gratuita JW Library, disponibile sia per iOS che per Android. L’evento è gratuito e accessibile a tutti. I contenuti del congresso saranno postati progressivamente nelle seguenti date: 5 luglio, 19 luglio, 26 luglio, 9 agosto e 16 agosto. La prima sessione, quella del 28 giugno, è ugualmente reperibile sugli stessi canali. 

 

Si possono ottenere ulteriori informazioni telefonando al numero 06872941 o contattando i testimoni di Geova della propria zona attraverso i recapiti disponibili sul sito jw.org nella sezione CHI SIAMO >Adunanze 

1 commento

Virgilio P. 6 Luglio 2021 at 16:59

Notevole direi, c’è da prendere esempio? Ci danniamo per riaprire tutto (comprendo e condivido pure io le motivazioni economiche e sociali della richiesta), ma continuamente sentiamo suonare la “campanellina” ,stile aula del Parlamento, che ci ricorda: ATTENZIONE ALLE VARIANTI DEL COVID-19. La stessa chiesa cattolica preme per riprendere le messe in presenza preoccupata della disaffezione dei fedeli.
Mi e vi chiedo: conta più avere qualche fedele in chiesa, guadagnare il più possibile questi 2-3 mesi estivi per poi tornare in lockdown oppure tutelare la nostra e l’altrui salute?
Una cosa che dobbiamo riconoscere ai Testimoni di Geova è che facendo così ci dimostrano di rispettare e amare il prossimo. Perciò mi sento di dirgli bravi, anzi BRAVISSIMI

Rispondi

Lascia un commento

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati fanno uso di cookie necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy. Dichiari di accettare l’utilizzo di cookie chiudendo o nascondendo questa informativa, cliccando un link o un pulsante o continuando a navigare in altro modo. Accetto Leggi di più

Privacy & Cookies Policy