34.6 C
Bastia Umbra
2 Luglio 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Bastia Umbra

Il Comitato di Costano esprime contrarietà alla modifica del Regolamento di igiene previsto dall’Amministrazione comunale

E’ intenzione dell’Amministrazione comunale di Bastia modificare il Regolamento di igiene, in particolare l’art. 115 che prevede lo smaltimento dei liquami zootecnici sul suolo.

Il Comitato per la difesa dell’ambiente e del territorio di Costano esprime la propria netta e decisa contrarietà a quanto si sta profilando e alla bozza già visionata nel suo contenuto. Il Comitato stesso ha già inviato nei giorni scorsi al Sindaco una diffida in merito.

Nella modifica si intende cancellare completamente la norma che prevede la somministrazione su terreni ad uso agricolo solo di reflui trattati presso l’impianto di digestione anaerobica CO.DE.P. di Bettona o in altro analogo impianto presente nel territorio comunale, nel rispetto delle norme dettate dal codice di buona pratica agricola e si rinvia il tutto alle norme quadro nazionali e regionali, non salvaguardando più la specificità del nostro territorio. A seguire la modifica cancella il divieto di smaltire sul suolo liquami grezzi non sottoposti a trattamento di depurazione.

Ad avviso del Comitato ciò liberalizza la pratica di fertirrigazione e non garantisce la specificità critica di inquinamento del suolo e delle falde acquifere di gran parte del territorio comunale, causata da un incontrollato spandimento nel passato di reflui zootecnici e, in quanto tale, già compromesso. Si tratta evidentemente di operare un clamoroso passo indietro e un triste ritorno al passato. C’è da chiedersi se ne vale la pena e a quale obbligo ci si intende riferire.

Per tutto quanto esposto, il Comitato si dichiara attento e mobilitato a come si determineranno gli esiti della vicenda, si riserva azioni di contrasto anche sul piano giuridico e invita tutti i cittadini del Comune di Bastia a tener viva l’attenzione ad un problema che comunque riguardi tutti e la salute di tutti.

IL COMITATO PER LA DIFESA DELL’ AMBIENTE E DEL TERRITORIO DI COSTANO

Lascia un commento