24.5 C
Bastia Umbra
19 Luglio 2024
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Assisi

TAVOLO TECNICO TRA COMUNE E RAPPRESENTANTI DELLE PROFESSIONI OBIETTIVO: SNELLIRE L’AZIONE AMMINISTRATIVA NEI SETTORI EDILIZIA E URBANISTICA.

Si è tenuta la prima seduta del Tavolo tecnico paritario tra l’amministrazione e i rappresentanti degli Ordini degli architetti, degli ingegneri, e del Collegio dei geometri.
Il Tavolo, formalizzato con delibera di Giunta n. 27 dell’11 febbraio scorso, ha come scopo primario quello di snellire l’azione amministrativa nel settore relativo all’edilizia e all’urbanistica, mirando in prima istanza a ridurre i tempi procedimentali.
Il Sindaco Stefania Proietti, che presiede istituzionalmente il Tavolo, ha sottolineato l’importanza che l’amministrazione rivolge al mondo delle professioni che operano sulla trasformazione del territorio, da un lato attore economico di primaria importanza ma anche fondamentale interprete della sintesi tra tutela e valorizzazione.
L’assessore alle Politiche Urbanistiche, Alberto Capitanucci, ha inquadrato l’attività del Tavolo nell’ambito della più generale azione di semplificazione che l’amministrazione sta portando avanti in ordine agli strumenti urbanistici e regolamentari vigenti, ribadendo il valore oggettivo, in termini di efficienza ed efficacia dell’attività amministrativa, di interpretazioni univoche tecniche e procedimentali.
Oltre alle presentazioni di rito, il Tavolo ha già esplicitato quali sono gli argomenti più urgenti da trattare: alcune interpretazioni di articoli di legge particolarmente critici, la necessità di definire con chiarezza quali sono gli elementi essenziali di una pratica amministrativa per ritenersi procedibile, il tema  sensibile degli aspetti paesaggistici.
Il Tavolo, coordinato dal dirigente del settore Bruno M. Broccolo,  ha stabilito di riunirsi con una periodicità quindicinale, per poter arrivare a formalizzare risultati concreti già nella seconda metà del 2020. 

05/03/2020

Ufficio Stampa
Città di ASSISI

Lascia un commento