25 C
Bastia Umbra
30 Giugno 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Bastia Umbra Politica

Le liste di maggioranza sulla questione del ponte di Bastiola

IL PD DI BASTIA, A CORTO DI IDEE, CADE NEL RIDICOLO
Per la verità non sono state molte le iniziative proposte dal Partito democratico di Bastia in questi anni di sofferta e debole opposizione alla buona gestione della cosa pubblica messa in atto dall’Amministrazione Ansideri, fra queste quella più ridicola è senza dubbio alcuno la raccolta delle firme, sbandierata in questi giorni, con lo scopo di ripristinare la normale circolazione sul ponte di Bastiola. Intorno ai tavoli anche qualche personaggio di cui si erano perse le tracce e che deve aver dimenticato come funzionano le cose nella pubblica amministrazione dove bisogna attenersi alle valutazioni dei tecnici ed agire di conseguenza. Solo degli sprovveduti possono sostenere la barzelletta che sarebbe bastato un fabbro per risolvere ogni problema.
Cari compagni, le petizioni popolari si fanno quando chi governa assume posizioni politiche diverse da quelle dell’opposizione la quale ha pieno diritto di sostenere le proprie idee chiedendo anche l’avallo dei cittadini.
Questa volta però non è così, perché a volere il ritorno alla normalità della viabilità sul ponte di Bastiola è prima di tutto l’ Amministrazione Comunale che si è prodigata immediatamente dopo il sinistro che lo ha danneggiato a mettere in pratica le soluzioni suggerite dai tecnici per la messa in sicurezza della struttura e progettando nel tempo stesso un’opera destinata a migliorare sostanzialmente la viabilità con la realizzazione di una rotonda e la conseguente eliminazione dei semafori.
Se l’intenzione era quella di sfondare qualche porta, possiamo assicurare che le porte non solo sono aperte, ma addirittura sono spalancate.
E’ vero che la necessaria modifica della viabilità ha creato difficoltà ai cittadini, difficoltà che si sono protratte per oltre un anno, ma non è colpa della Amministrazione Comunale o degli uffici tecnici del Comune se per la realizzazione di qualsiasi progetto occorre sottoporsi a vari passaggi burocratici che richiedono ciascuno non giorni ma mesi per poter ottenere i relativi pareri ed autorizzazioni. Ora l’iter è giunto alla sua conclusione e se presto vedremo finalmente iniziare i lavori non sarà certo per merito della inutile raccolta di firme del Partito Democratico ma per l’azione incisiva dell’Assessore ai Lavori Pubblici Catia Degli Esposti e dell’intera Amministrazione Comunale.
 
Bastia Umbra 24 maggio 2017
Le Liste che sostengono l’Amministrazione Ansideri
Ansideri Sindaco”, “Bastia Popolare”, “Forza Italia”, “Fratelli d’Italia-A.N.

Lascia un commento