21.1 C
Bastia Umbra
19 Agosto 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Assisi Associazioni

Dal convegno " La dimensione del tempo nelle cure palliative", promosso dalla Associazione "Con Noi".

Assessore alla sanità Barberini:” A presto tavoli tematici per portare in primo piano la giusta attenzione verso le cure palliative in sinergia con le associazioni del settore per garantire qualità dei servizi e centralità della Persona”
 
Santa maria degli Angeli 6 maggio 2017.- “E’ mia ferma intenzione attivare prestissimo tavoli tematici per portare in primo piano l’attenzione verso le cure palliative, proprio a cominciare dal basso e quindi, dalle associazioni come la vostra, per consentire appunto la concretizzazione degli obbiettivi che vi proponete: l’ampliamento e la qualità dei servizi offerti”.
Con queste entusiastiche dichiarazioni l’assessore alla sanità Luca Barberini ha aperto i lavori dell’odierno convegno “La dimensione del tempo nelle cure palliative”, Assisi, Hotel Cenacolo, promosso dall’Associazione di volontariato per le cure palliative onlus CON NOI.
“Sulle cure palliative – ha concluso Barberini – solo una rapida sinergia istituzioni/associazioni potrà  garantire quella qualità che punti esclusivamente alla centralità delle persone”.
In sintonia l’on. Adriana Galgano: “Dovremo approvare in Parlamento misure specifiche che consentano di ridurre l’ospedalizzazione e che, attraverso l’innovazione, permettano di prestare cure e assistenza al malato, alle famiglie, oltre a facilitare il lavoro di associazioni, come “Con Noi”.
“Dichiarazioni come queste – ha affermato il presidente Antonello Sterlini – in un giorno di festa per la nostra associazione moltiplicano il nostro entusiasmo per questi risultati sperati e oggi garantiti da autorevoli rappresentanti istituzionali. La sala era gremita di gente, di professionisti del settore, di operatori, di cittadini venuti per capir meglio l’oggetto del nostro approfondimento sul “tempo”, per capire meglio, insomma, lo scorrere della vita. Ricche le relazioni da molteplici punti di vista, medico, filosofico, psicologico, matematico, con un inserto anche di arte e musica che rimangono pietre miliari della nostra associazione.”
“Siamo molto felici – ha concluso Sterlini – per il grande conforto che la gente riserva al nostro lavoro e che noi, a nostra volta, riconsegniamo loro”.
06/05/2017
Paola Gualfetti

Lascia un commento