21.6 C
Bastia Umbra
19 Agosto 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Assisi Bastia Umbra

Lutti recenti ad Assisi e Bastia.

Vasto e generalizzato cordoglio ha suscitato in tutta Bastia Umbra la notizia della morte di Donna GELTRUDE BARTOLUCCI OSB, spentasi serenamente nella notte del 5 aprile all’età di 105 anni, amorevolmente assistita dalle sue consorelle nell’antico monastero di S. Anna in Bastia Umbra. La religiosa, durante gli 81 anni di vita monastica, aveva donato tutta la sua lunga vita alla comunità, occupandosi dell’asilo infantile, dell’assistenza agli anziani e all’insegnamento dell’arte stupenda del ricamo. Il funerale, celebrato sabato 8 aprile nella chiesa del Monastero Benedettino, è stato officiato dal pronipote arcivescovo MARCELLO BARTOLUCCI (Bastia, 9 aprile 1944), Segretario della Congregazione per le Cause dei Santi.
Domenica 9 aprile si è conclusa la vicenda terrena  del dr. VALERIO SERVILI che, dopo il lungo servizio in qualità di Segretario Comunale stimato garante della legittimità degli atti amministrativi, aveva ricoperto importanti incarichi nell’ambito dell’Accademia Properziana del Subasio, Sempre presente con le mostrine dell’Arma dei Carabinieri aveva partecipato assiduamente ai cortei patriottici dell’Associazione Ex Combattenti che oggi, durante il funerale celebrato alla Porziuncola, inchinano in sua memoria i propri labari abbrunati.
Lunedì 10 aprile, dopo una lunga malattia dal decorso infausto, ha lasciato la sua famiglia in un immenso dolore ROSEMARIE YANNOTTA in PASTORELLI, moglie adorata dal marito Giovanni, noto pediatra conosciuto e stimato in tutto il territorio, che con voce rotta dall’emozione, al termine del rito esequiale celebrato nella Cattedrale di San Rufino (dal Parroco don Cesare Provenzi, da mons. Orlando Gori, dal Parroco di Rivotorto)  ha ricordato le doti esemplari della defunta nei ruoli di moglie, di madre, e di nonna del piccolo Vittorio da lei teneramente amato., Accanto al padre la figlia Clara, Consigliere Comunale di Perugia, ha rivissuto per il numerosissimo pubblico  che gremiva la Chiesa l’intensa vicenda umana di sua madre tutta dedita alla famiglia ed aperta alla solidarietà verso il prossimo. Dopo la benedizione finale il feretro è stato ricoperto dalla bandiera degli Stati Uniti d’America dove era nata e che non aveva mai dimenticato. In segno di omaggio un lungo applauso  della gente commossa ha manifestato vicinanza ed affetto a questa famiglia segnata dal dolore.
14/04/2017
Pio de Giuli

Lascia un commento