23 C
Bastia Umbra
14 Agosto 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Bastia Umbra Sport

Che grinta Limmi! Ravenna costretta al tie-break.

Prova di carattere e d’orgoglio per le ragazze della Limmi School Volley Bastia, che recuperano due volte lo svantaggio e conquistano un punto importantissimo per la classifica e – soprattutto – per il morale, contro la capolista Conad Sicomputer Ravenna.
Oltre due ore di gara, che regalano un bellissimo spettacolo a tutto il pubblico intervento al Palazzetto di San Marco, con sorpassi e contro-sorpassi degni del miglior motomondiale. Decisiva, alla fine, la schiacciatrice ravennate Chiara Aluigi con i 21 punti di personale, davvero imprendibile a tratti.
Ma prova decisamente positiva per Beatrice Meniconi, che serve palloni al veleno, schiaccia fulmini e si immola per tenere su ogni pallone; chiude con 17 punti – 9 solo nel quarto set – e una partita più che convincente.
Esperienza, grinta e astuzia anche per le colonne della Limmi: capitan Tosti realizza 16 punti, e dona sicurezza a tutto il sestetto con la propria duttilità sul terreno di gioco, come un vero e proprio punto di riferimento; Cristina Cruciani si “ferma” a 11, ma con sprazzi di grande volley suona la carica nei momenti dove il sestetto di coach Sperandio deve ruggire per tenere a bada la Conad Sicomputer; geometrica Marcacci, esplosiva Piccari, pungente Castellucci – 12 punti per lei – e sempre pronta a colpire la giovane Christelle Nana, che mette in cascina altri 10 punti a conferma dell’ottima stagione dell’atleta.
Entrano alla grande anche le altre dalla panchina: una prova di maturità corale con Ceccarelli che si regala anche un ace, Pici che vola e dimostra di essere sempre pronta, Gallina che realizza un punto da veterana e Valentini, sempre preziosa con il suo atteggiamento saggio e propositivo.
Un bel Sabato per la Limmi, che non ottiene il bottino pieno ma che, questa volta, non ha nulla da recriminare: ora – però – che la strada è tracciata, questa va continuata di corsa, senza stop e con tanta voglia di vincere e convincere.
Nel primo set prova subito a farsi sentire la capolista con Nasari e
Aluigi che scandiscono il ritmo, e Ravenna guadagna subito 4 punti di vantaggio al primo tecnico; ma il buongiorno si vede dal mattino e la Limmi risponde subito presente, con il primo ribaltone del match, che porta le ragazze della School dal -4 fino al +1 nella fase mediale del set. Allertata, cambia marcia però la Conad Sicomputer con Rubini e il sestetto ospite recupera il vantaggio iniziale, che porta fino alla fine del parziale (18-25).
Non si lasciano certo intimidire Tosti e compagne, che rientrano più convinte che mai e piegano sul +4 – questa volta per Bastia – le avversarie al primo tecnico: super la prestazione del capitano in maglia numero 10, che inaugura il set con 3 perle e invia subito un chiaro messaggio a Sestini & co.
Tiene botta la Limmi, sempre grazie ad un secondo parziale da incorniciare per la Tosti, assistita alla grande da Castellucci – che fa fuoco di copertura con la sua potenza – e mantiene il vantaggio impedendo il rientro di Ravenna. Sul 19-15 coach Caliendo prova a far girare l’inerzia del set con il time-out, che non sortisce però gli effetti sperati, e – manco a dirlo – Silvia Tosti a muro sigla il 21-15, foriero di successo.
Si ricomincia dal pari, ma non ci stanno Sestini e Aluigi, che prendono sulle spalle le compagne e rifilano subito un passivo di 1-5 a coach Sperandio, che richiama la Limmi in time-out: ma la School Volley Bastia ci ha già abituato, quando tutto sembra finito, l’occhio della tigre si spalanca e – al rientro – è 6-5 con Castellucci che spara e Cruciani che rifinisce.
Nella fascia centrale del terzo set è ancora Alessia Castellucci protagonista, che prima si fa murare due volte conscecutive, e poi ricambia il favore con – a sua volta – un muro che rimette in piedi la School (9-10). Bene anche Christelle Nana, che sotto rete tiene a galla le compagne, scosse dalla potenza di Chiara Aluigi, che vuole prendere il largo (12-14).
Crolla però la roccaforte della Limmi, che cade in un profondo black-out e fa scappare Ravenna, che ringrazia e si impone (15-21). Entra anche Federica Pici, secondo libero, ma non è certo un messaggio di resa, ed è proprio lei a dimostrarlo con due difese da protagonista e – anche grazie a lei – la Limmi rientra (19-22).
Troppo tardi, però: 1-2 Ravenna e tutto da rifare. Incandescente il quarto parziale, nel quale nessuno dei due sestetti in campo vuole lasciare un solo punto alle avversarie; si va punto a punto dall’1-1 fino al break della Limmi, che con il +2 sul 9-7 rompe l’incantesimo che aveva congelato l’andamento del set; qui sale in cattedra Beatrice Meniconi, alla quale – nel quarto set – riesce di tutto: esordio con ace in questo magic moment, e punti su punti macinati da tutte le posizioni, anche in caduta. Periodo ultra positivo per la School Volley Bastia, impacchettano Tosti e Marcacci; fa buona guardia Piccari e Meniconi spedisce: è decisivo il tie-break per stabilire chi avrà la meglio (25-19).
Nel quinto set è un’altra atleta ad elevarsi per distacco: Chiara Aluigi, schiacciatrice della Conad Sicomputer, che fa fuoco e fiamme e crea subito il divario decisivo nel tie-break, tanto che al cambio campo è 2-8 e risultato (quasi) vincolato.
Quasi, perchè la Limmi non muore mai: è Margherita Gallina a suonare la carica e costringere coach Caliendo al time-out; ci prova Castellucci, ma Aluigi e compagne scappano via e si aggiudicano i due punti rimasti in palio.
LIMMI SCHOOL VOLLEY BASTIA – CONAD SICOMPUTER RAVENNA = 2-3 (18-25; 25-16; 21-25; 25-19; 9-15)
LIMMI SCHOOL VOLLEY BASTIA: Pici (L2), Valentini, Cruciani 11, Marcacci 2, Castellucci 12, Piccari (L), Tosti 16, Gallina 1, Nana 10, Ceccarelli 1, Meniconi 17. N.e.: Patrignani, Patasce, Ribelli. All.: Gian Paolo Sperandio; assistente: Fabrizio Raspa.
CONAD SICOMPUTER RAVENNA: Sestini 6, Mazzini 1, Aluigi 21, Nasari 15, Torcolacci 15, Rubini 12, Lugli 2, Mastrilli (L), Gardini, Balducci.
N.e.: Raggi. All.: Nello Caliendo; assistente: Alberto Del Giudice.
ARBITRI: Antonio Gaetano di Catanzaro e Pierluigi Sodano di Vibo Valentia.
Limmi: (b.s. 4, v. 3, ricez. pos. 62%, prf. 43%, attacco 38%, muri 9, errori 13).
Conad Sicomputer: (b.s. 11, v. 1, ricez. pos. 76%, prf. 47%, attacco 36%, muri 4, errori 13).
05/03/2017
Ufficio Stampa School Volley

Lascia un commento