23 C
Bastia Umbra
14 Agosto 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Assisi Associazioni

Assisi si prepara ad accogliere a giugno il 62° Congresso nazionale degli Ordini degli Ingegneri d’Italia.

L’annuncio ufficiale durante la cerimonia di premiazione dei decani dell’Ordine di Perugia alla presenza del sindaco Stefania Proietti

 

Uno studente di ingegneria ideatore del logo dell’evento

 

 

Perugia, 12 dicembre 2016 –  A giugno 2017 Assisi diventa la capitale degli ingegneri: per la prima volta in Umbria oltre 1.200 delegati provenienti ogni parte del Paese in rappresentanza di quasi 240 mila iscritti, si incontreranno nella città di San Francesco per partecipare al 62° Congresso nazionale degli Ordini degli Ingegneri d’Italia. L’evento, promosso dall’Ordine degli Ingegneri di Perugia in collaborazione con il CNI (Consiglio nazionale ingegneri), dopo Venezia nel 2015 e Palermo nel 2016, per il prossimo anno ha scelto come sede la nostra regione, in particolare Assisi, per aprire un confronto sui temi cari alla categoria.   L’annuncio ufficiale è stato dato nei giorni scorsi in occasione del tradizionale appuntamento conviviale svoltosi all’Hotel “Valle di Assisi” in cui, alla presenza di circa 200 ingegneri, l’Ordine ha celebrato i cinquanta e venticinque anni di laurea in ingegneria dei propri iscritti. A premiare i 40 colleghi che hanno ottenuto il prezioso riconoscimento, il presidente Roberto Baliani accompagnato dal vice presidente Gianluca Spoletini, dal presidente della Fondazione delle stesso Ordine Paolo Anderlini, dal segretario Elena Battaglini e da Massimo Mariani già presidente e consigliere CNI; presente anche il sindaco del Comune di Assisi Stefania Proietti intervenuta alla cerimonia anche nella veste di ingegnere. “Con immenso onore stiamo già lavorando per accogliere la 62° edizione del Congresso nazionale che per la nostra categoria rappresenta l’annuale appuntamento di confronto e di programmazione – anticipa il presidente Baliani ai colleghi –.  La numerosa partecipazione sarà per l’Umbria un’occasione unica, sia per promuovere la nostra regione in questo delicato momento post terremoto, che per far conoscere le sue caratteristiche, le sue differenti bellezze e la sua straordinaria offerta enogastronomica”. In un momento di fragilità come quello che stiamo attraversando, la presenza ad Assisi di tanti colleghi provenienti da ogni parte d’Italia ci permetterà di lanciare dalla città di San Francesco un messaggio forte legato alla cultura della prevenzione  – ha continuato il sindaco Proietti . Non mancherà il nostro sostegno a un’iniziativa che porta avanti la conoscenza nello spirito della missione di servizio che noi ingegneri siamo chiamati a compiere nella società”.  Durante la serata, nell’ambito del bando promosso dalla Fondazione Ordine Ingegneri Perugia, le borse di studio per ingegneri neolaureati sono state conferite a Maria Silvia Bernardi e Gabriele Mawi, mentre lo studente di ingegneria Francesco Servillo è risultato il vincitore del logo che contraddistinguerà il Congresso nazionale. I premi per meriti culturali sono stati infine assegnati a Sergio Cimino e Barbara Marcelli (co-autrice) e a Lamberto Fornari.

 

Michela Dominici

Lascia un commento