33.7 C
Bastia Umbra
7 Agosto 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Politica

Claudio Ricci (consigliere regionale dell’Umbria) propone di applicare in tutte le strade l’asfalto drenate per migliorare la sicurezza stradale e la qualità viaria.

Perugia, 28 novembre 2016.
Claudio Ricci (consigliere regionale dell’Umbria) osserva che l’asfalto drenante è una miscela di inerti, bitume e polimeri con elevata porosità; è utilizzato come “tappetino di usura” per strade in unione ad uno strato impermeabile sottostante (bainder) per allontanare l’acqua dal contatto con le ruote degli autoveicoli.
Fra i molti vantaggi di questo tipo di asfalto, ancora poco utilizzato in Italia e Umbria, si evidenzia un “notevole” aumento della sicurezza stradale (in generale e, soprattutto, in caso di pioggia), ampie proprietà fonoassorbenti anti rumore veicolare (-2 decibel), riduzione del riverbero causato dai fari e durata del 30% in più dei normali asfalti.
Claudio Ricci (in una “mozione propositiva” in itinere di presentazione in Consiglio Regionale) invita la Giunta Regionale a elaborare un atto “tecnico ricognitivo” (per la II Commissione Consiliare) al fine di verificare quante infrastrutture stradali, in Umbria, includono l’asfalto drenante.
Inoltre si chiede di integrare il PRT (Piano Regionale dei Trasporti) affinché in tutti gli interventi (nuove realizzazioni e riqualificazioni) stradali sia previsto l’asfalto drenante (per le principali infrastrutture e quelle con elevata “capacità di deflusso” viario).
Infine si chiede di sollecitare il MIT (Ministero Infrastrutture e Trasporti) affinché l’applicazione dell’asfalto drenante divenga “obbligatoria” per tutti gli interventi anche minori.
Claudio Ricci

Lascia un commento