19.3 C
Bastia Umbra
9 Agosto 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Assisi Attualità Cultura

All’Istituto Comprensivo per Ciechi di Assisi parte il progetto " Muoversi in Europa ieri, oggi, domani "

Dal 20 al 25 settembre 2015 all’Istituto Comprensivo per Ciechi di Assisi si terrà il primo meeting di progetto dell’ERASMUS +, partenariati strategici per l’innovazione e lo scambio di buone pratiche fra scuole europee.
La candidatura è stata accettata lo scorso luglio dall’Agenzia Nazionale LLP (Life Learning Programme) e fino al 2018  l’ Istituto Comprensivo lavorerà, comparerà, scambierà lezioni, idee e metodi con Germania, Repubblica Ceca, Svezia e Slovacchia. Il Progetto ha un titolo e un obiettivo significativo: “MUOVERSI IN EUROPA – IERI, OGGI, DOMANI” e svilupperà lo studio e l’approfondimento delle vie di comunicazione, dei mezzi di trasporto, invenzioni e inventori di vettori di movimento, conoscerà e scambierà le buone pratiche della funzionalità del movimento e della mobilità per i disabili, l’abbattimento delle barriere architettoniche e l’innovazione per il loro viaggiare vicino e lontano.
Punto di forza del progetto saranno infatti tre campi internazionali per ragazzi e insegnanti, che si terranno nei tre anni successivi nei paesi partner e che faranno incontrare, lavorare in laboratori, conoscere altri modi di parlare e di vivere i ragazzi della Scuola Speciale per Ciechi con ragazzi tedeschi, svedesi, cechi e slovacchi.
Il Dirigente Scolastico Giovanfrancesco Sculco ritiene opportuno includere nel progetto anche l’Istituto Serafico di Assisi in quanto, pur non essendo scuola, si occupa da sempre di ogni tipo di disabilità, compreso quella plurima e soprattutto perché diversi alunni della Scuola Speciale provengono dallo stesso Istituto.
Il Dirigente Scolastico, la responsabile del progetto Antonella Brunacci, tutti gli altri insegnanti e la presidente dell’Istituto Serafico dott.ssa Francesca Di Maolo sono entusiasti di questa nuova “CITTADINANZA EUROPEA IN MOVIMENTO”.
21/09/2015
F.to Il Dirigente Scolastico
Prof. Giovanfrancesco Sculco
 

Lascia un commento