18.2 C
Bastia Umbra
9 Agosto 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Politica

Claudio Ricci (Consigliere Regionale dell'Umbria) Presenterà una Mozione in Regione per Potenziare i Collegamenti con l'Alta Velocità Ferroviaria e l'Utilizzo dei Treni Freccia Argento.

25 Giugno 2015.

Claudio Ricci (Sindaco di Assisi e Consigliere Regionale) sostiene (in una Mozione in itinere di presentazione presso l’Assemblea Legislativa dell’Umbria) che si devono potenziare le connessioni con i sistemi ferroviari, in particolare ad Alta Velocità, nel quadro della costruenda rete ferroviaria ad Alta Velocità Europea visto che il potenziamento dei trasporti è fondamentale per lo sviluppo socio economico e turistico culturale anche ai fini del marketing per attrarre investimenti in Umbria.

La Mozione sollecita adeguate misure finanziarie affinché si possano programmare in Umbria le percorrenze di convogli ferroviari Freccia Argento (Alta Velocità a rango ridotto al fine di poter utilizzare le linee esistenti e gli attuali armamenti ferroviari) per collegare l’Umbria, e i nodi di Terni Perugia, con Milano (in poco più di tre ore) in relazione all’Expo 2015 e al periodo successivo, visti i prevedibili indotti che ne deriveranno.

Si propone, inoltre, di introdurre nel Piano Regionale dei Trasporti (di cui si auspica una sollecita ridefinizione) la variante ferroviaria Orte Falconara (è noto il tracciato preliminare che collegherebbe meglio, e con invarianza di costi, anche le zone del perugino assisano e dell’eugubino gualdese) con la relativa connessione nella zona dell’Aeroporto che diventerebbe (con la prossima conclusione delle infrastrutture stradali della Quadrilatero Umbria Marche) un centro intermodale strategico di rilevanza italiana ed europea.

Claudio Ricci conclude che occorre rivedere, conseguentemente, la decisione di realizzare la stazione ferroviaria al Alta Velocità nella media Etruria in Toscana ipotesi che andrebbe ad aumentare l’isolamento trasportistico della Regione Umbria, come avvenne negli anni sessanta per l’autostrada del sole (che interessò solo marginalmente l’Umbria).

Claudio Ricci

Lascia un commento