22.4 C
Bastia Umbra
26 Giugno 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Sport

Mille emozioni a Verona, la spuntano i padroni di casa della Calzedonia

Match infinito al PalaOlimpia. I Block Devils sprecano tantissimo nell’infinito primo set, poi, sotto di due parziali, Atanasijevic, De Cecco e Fromm guidano la rimonta. Al tie break sembra fatta, ma il servizio dei padroni di casa è decisivo e frutta l’aggancio di Verona al quarto posto. Ora fari puntati sulla Champions
PERUGIA – Torna con un punto dalla temuta trasferta di Verona la Sir Safety Credito Cooperativo Umbro Perugia.
In un match infinito, bellissimo, anche nervoso per l’importanza della posta in palio, ai Block Devils non riesce il colpo del ko nel finale e sono i padroni di casa della Calzedonia ad esultare per un vittoria che porta le due squadre a braccetto in quarta posizione in classifica.
Ed è davvero tanto il rammarico per i bianconeri del presidente Sirci. Rammarico per il primo parziale, nel quale capitan Vujevic e compagni non hanno saputo capitalizzare i tanti set point avuti (di cui due consecutivi sul 22-24). Rammarico soprattutto per il tie break. Dopo una rimonta spettacolare nella terza e quarta frazione, la Sir ha condotto anche il parziale decisivo grazie ed una ottima organizzazione di gioco ed ai colpi di Atanasijevic e Fromm. Ma sul 9-13 prima e sull’11-14 poi, alla squadra di Grbic è mancato l’ultimo metro, mentre Verona è stata brava a non mollare, ha forzato tantissimo dai nove metri (due ace e due “mezzi ace” con Gasparini e White) ed alla fine ha esultato.
Rammarico anche nei tanti e appassionati tifosi bianconeri saliti a Verona sfidando distanza e freddo, che hanno sofferto tantissimo ed incitato su ogni punto i propri beniamini.
Certo, la reazione della squadra sotto di due set, in un campo decisamente difficile e contro una squadra di assoluto valore come quella di Giani, è comunque un segnale positivo per Grbic, ma chiaramente resta l’amaro di non aver saputo chiudere un match che al tie break sembrava in tasca.
Dal punto di vista del gioco espresso, la Sir ha fornito alcune risposte positive. Ottimo De Cecco in regia (anche 4 ace per il palleggiatore argentino), ottimi Atanasijevic in posto due e Fromm in posto quattro (26 punti per il serbo, 27 per il tedesco). Meno bene il gioco al centro, nonostante un buon Buti (9 punti con il 75% in attacco), a tratti la ricezione perché, se nel complesso il 57% di positiva è dato assolutamente discreto, è pure vero che nove ace di Verona sono tanti e soprattutto che la ricezione stessa è calata nei momenti decisivi della partita (i tre set vinti da Verona sono terminati tutti e tre con un servizio vincente dei padroni di casa).
Peccato davvero per i Block Devils, come detto agganciati da Verona al quarto posto ed ora attesi in SuperLega dal turno di riposo. Riposo che ovviamente non ci sarà per la squadra perché torna il palcoscenico della Champions con il turno di andata e ritorno dei Playoff 12 contro lo Jastrzebski. Si comincia giovedì sera in Polonia, ritorno al PalaEvangelisti mercoledì 18 febbraio.
LA CRONACA
Formazioni tipo per entrambe le squadre al via con Sander-Deroo coppia di martelli peri padroni di casa e Vujevic-Fromm attaccanti di posto quattro bianconeri. Avvio di match equilibrato con il muro di Buti che fissa il punteggio sul 6-6. Vantaggio sul con Fromm che blocca a muro l’attacco di Gasparini (7-8). Vujevic, proprio lui, serve il primo tempo a Buti ed il muro successivo di Atanasijevic dà il + 2 a Perugia (8-10). Vantaggio invariato al timeout tecnico dopo il colpo vincente dalla seconda linea di Atanasijevic (10-12). I Block Devils tengono un buon cambio palla ed il primo tempo di Buti sigla il 14-16. Parità a quota 18 dopo il primo tempo di Zingel. Vujevic e l’invasione di Sander riportano avanti la Sir (19-21). Verona non ci sta ed impatta nuovamente con il muro a tre su Atanasijevic (21-21). Il campione serbo si riscatta prontamente e chiude il contrattacco del 21-23 dopo una bella difesa di Giovi. Verona accorcia con Sander (22-23). Fromm buca il muro avversario e dà due set point ai suoi (22-24). Anzani a bersaglio da posto tre (23-24). Out Fromm, si va ai vantaggi (24-24). Atanasijevic di rabbia (24-25). Deroo pareggia i conti (25-25). In rete il servizio di Anzani (25-26). Gasparini in parallela (26-26). Contrattacco di Zingel. Stavolta il set point è per Verona (27-26). Vujevic impatta con il maniout (27-27). Pipe di Sander (28-27). In rete la battuta di Deroo (28-28). Contrattacco di Vujevic che capovolge la situazione (28-29). Sander a segno (29-29). Primo tempo di Buti (29-30). In rete il servizio di Vujevic (30-30). Atanasijevic con la diagonale stretta (30-31). Ancora Sander (31-31). Tocco vincente di Deroo sotto rete ed altro cambio di fronte (32-31). Out la battuta in salto di Sander (32-32). Out anche Atanasijevic dai nove metri (33-32). Ace di Anzani su Vujevic. Il primo set è per Verona (34-32).
C’è Barone per Beretta nella metà campo della Sir alla ripresa del gioco. Partenza shock della Sir nel secondo set con Coscione al servizio (3-0). Distanze invariate dopo il muro di Deroo su Atanasiejvic (6-3). Reagiscono i Block Devils che tornano avanti con due ace consecutivi di De Cecco (7-8). +2 Sir grazie al muro di Fromm su Sander (9-11). Lungo scambio chiuso da Deroo per l’11-11. Ancora il belga a segno e vantaggio Verona (13-12). Provano l’allungo i padroni di casa con la pipe vincente di Sander e l’ace di Gasparini (16-13). Non ci stanno i ragazzi di Grbic che pareggiano nuovamente i conti con il muro di Buti (18-18). Out Atanasijevic (che chiedeva il tocco del muro), ace di Sander e nuovo break veronese (22-19). Quattro set point per i locali dopo il primo tempo di Zingel (24-20). Chiude l’ace del neo entrato Bellei (25-20).
Atanasijevic e l’errore di Anzani aprono la terza frazione (0-2). Tocco vincente di Fromm sotto rete (1-4). Atanasijevic sfrutta il muro avversario (2-6). Accorcia Verona con Gasparini (4-6). Squadre di nuovo a contatto dopo l’errore di Vujevic (7-8). L’ace di Buti manda tutti al timeout tecnico con Perugia avanti di tre (9-12). Al rientro in campo è Fromm ad andare a segno a muro (9-13). Il tedesco mette palla a terra in pipe e tiene avanti i suoi (12-17). Verona si avvicina dopo l’attacco out di Vujevic e Grbic ferma il gioco (15-18). Lunga interruzione del gioco dopo una richiesta di video check dei padroni di casa su attacco di Fromm. Alla ripresa punto di Atanasijevic (15-20). Due in fila di Fromm consentono l’allungo bianconero (16-22). Il muro di Beretta porta la Sir al set point (17-24). Si cambia campo con l’attacco vincente di Fromm (18-25).
L’onda positiva del set precedente si ripete in avvio di quarto parziale. Due punti in fila di Atanasijevic portano a quattro lunghezze il vantaggio dei Block Devils (4-8). Ace di De Cecco, colpo di classe di Vujevic, contrattacco vincente di Atanasijevic, altro ace di De Cecco, pipe di Fromm. I bianconeri provano l’allungo (5-14), mentre Giani opera diversi cambi. Fromm tiene percentuali elevate da posto quattro ed il vantaggio di Perugia è sempre ampio (10-19). Dentro Sunder e Maruotti. Verona non molla e, con i punti di Sander, accorcia le distanze (15-21). Maruotti porta il set point alla Sir ed Atanasijevic, smarcato senza muro da De Cecco, rimanda tutto al tie break (18-25).
Primo punto del tie break di Verona con il muro di Sander su Atanasijevic. Fromm continua a martellare dalla banda e porta avanti Perugia (3-4). Il pallonetto di Atanasijevic è vincente (4-6). Buti chiude il primo tempo. Si cambia campo con i Block Devils a +2 (6-8). La parallela di Fromm è fuori e tutto torna in equilibrio (8-8). L’attacco di Buti, il muro di Atanasijevic ed il contrattacco di Fromm fanno ripartire la Sir (8-11). Grande difesa nella metà campo bianconera con Atanasijevic ancora a segno (9-13). Verona non muore mai ed il muro di Zingel riporta sotto i padroni di casa (11-13). Match point Sir con il punto di Fromm (11-14). Out il servizio del tedesco (12-14). A segno il contrattacco di White. Verona è a contatto (13-14). Ace di Gasparini (14-14). Fuori stavolta il servizio di Gasparini (14-15). Sander (15-15). Ancora Sander. Match point Verona (16-15). Ace di White (17-15).
IL TABELLINO
CALZEDONIA VERONA- SIR SAFETY CREDITO COOPERATIVO UMBRO PERUGIA 3-2
Parziali: 34-32, 25-20, 18-25, 18-25, 17-15
Durata Parziali: 40, 31, 30, 25, 23. Tot.: 2h 29’
CALZEDONIA VERONA: Coscione 2, Gasparini 16, Zingel 7, Anzani 12, Deroo 12, Sander 22, Pesaresi (libero), Bellei 3, White 5, Gitto, Blasi 1. N.E.: Borgogno, Centomo (libero). All. Giani, vice all. De Cecco.
SIR SAFETY CREDITO COOPERATIVO UMBRO PERUGIA: De Cecco 4, Atanasijevic 26, Beretta 4, Buti 9, Fromm 27, Vujevic 7, Giovi (libero), Barone, Sunder, Tzioumakas, Maruotti 2. N.E.: Paolucci, Fanuli (libero). All. Grbic, vice all. Fontana.
Arbitri: Sandro La Micela – Luca Sobrero
LE CIFRE – VERONA: 26 b.s., 9 ace, 60% ric. pos., 42% ric. prf., 53% att., 6 muri. PERUGIA: 20 b.s., 6 ace, 57% ric. pos., 37% ric. prf., 51% att., 9 muri.
Foto Calzedonia Verona
UFFICIO STAMPA SIR SAFETY CREDITO COOPERATIVO UMBRO PERUGIA
8/2/2015

Lascia un commento