31 C
Bastia Umbra
28 Giugno 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Sport

Poca Sir a Trento. La capolista si impone 3-1.

– I bianconeri giocano un bel primo set, poi escono di scena con i padroni di casa che meritatamente conquistano i tre punti in palio. Tanti errori nella metà campo di Perugia con i soli Fromm e Buti si buoni livelli. È necessario ritrovare quanto prima morale, entusiasmo e soprattutto la strada della vittoria. La prima occasione giovedì sera in Champions contro il Tours –

PERUGIA – Prosegue il momento negativo della Sir Safety Credito Cooperativo Umbro Perugia.

I Block Devils cadono a Trento nella seconda giornata di ritorno delle SuperLega, inanellano la terza sconfitta consecutiva (Coppa Italia compresa) e, complice la concomitante vittoria di Verona, scendono in quinta posizione in classifica.

Ma quello che più preoccupa in casa bianconera è la mancanza di continuità ad alto livello. Anche stasera al PalaTrento i ragazzi di Grbic hanno giocato un buon primo set contro la capolista del campionato, chiudendolo a proprio vantaggio con un ace di capitan Vujevic (23-25). Ma poi, inspiegabilmente, i bianconeri sono spariti dal campo inanellando errori su errori in battuta, in attacco e nella costruzione del gioco. Prestazione sottotono un po’ per tutti i bianconeri che in quattro set hanno commesso 31 errori gratuiti (di cui 17 dai nove metri), murato poco e male, gestito con poca lucidità le occasioni in contrattacco. Tutto il contrario di Trento che è stata molto incisiva al servizio, ottima nella correlazione muro-difesa e concreta quando aveva l’occasione di fare qualche break. Il 3-1 finale è dunque specchio fedele di quanto visto in campo con la Sir che adesso deve tornare al PalaEvangelisti e lavorare duro per cambiare faccia dal punto di vista del gioco e dell’atteggiamento.

Del match di Trento rimane un buon Fromm (14 punti con il 67% in attacco e 2 ace), un coriaceo Buti (3 muri punto) e qualche buona difesa di Giovi. Troppo poco per contrastare una big come Trento, meritatamente uscita dal campo con i tre punti in palio.

È necessario ora riordinare le idee in fretta per la Sir attesa giovedì dal quinto turno di Champions in casa contro il Tours. Match, oltre che per aspetti legati alla classifica del girone, molto importante per ritrovare morale, entusiasmo e soprattutto la strada della vittoria.

LA CRONACA

Grbic propone il consueto !”6+1” con Vujevic in banda e Beretta al centro. Tutti dentro anche per Stoytchev  con Birarelli-Solè coppia di posto tre. Avvio di match equilibrato con De Cecco che si affida al gioco al centro e Zygadlo che invece usa molto l’opposto Nemec (5-5). Il turno al servizio di De Cecco (un ace) provoca il primo break con Buti incisivo a muro (5-8). Trento recupera un break con il muro di Zygadlo (7-8) e l’errore di Beretta rimette in equilibrio la situazione (11-11). L’invasione aerea di Zygadlo e l’attacco out di Nemec fanno ripartire Perugia (11-14), ma anche Atanasijevic tira out e Trento torna subito sotto (13-14). I Block Devils tengono botta e con il primo tempo di Buti si portano 17-19. Capitan Vujevic tira fuori il pallonetto vincente nel momento più importante (20-22), ma Perugia sbaglia tantissimo al servizio e Trento ne approfitta con Lanza (22-22). Atanasijevic va a segno due volte ed il set point è per la Sir (23-24). Vujevic tira fuori dal cilindro in servizio in salto corto fenomenale e realizza l’ace che chiude il parziale (23-25).

Si riparte ancora nel segno del grande equilibrio con Fromm che mette a terra la parallela del 3-4. Break dei padroni di casa con Nemec protagonista (8-5). Kaziyski dai nove metri è micidiale ed il divario si dilata (12-5). Il black out bianconero prosegue (17-8). Atanasijevic scuote Perugia che prova quantomeno la reazione con Fromm che mette a segno il 21-16. Il set è però saldamente nelle mani dei padroni di casa che si portano in parità dopo l’errore in attacco di Atanasijevic (25-18).
Nel terzo set Trento confermo in regia Giannelli (già entrato nel parziale precedente). Si riparte con i padroni di casa subito avanti 5-2 (parziale di 5-0) con Lanza al servizio ed il muro di Kaziyski su Atanasijevic. Subito timeout per Grbic. Ancora Kaziyski a muro, stavolta su Vujevic (7-3). Dentro Paolucci e Maruotti. I nuovi entrati danno linfa alla squadra e proprio Maruotti firma l’11-9. Ai Block Devils però manca continuità e Trento ne approfitta nuovamente (15-9). Lanza imperversa da ogni angolo del campo (17-11). Dentro anche Tzioiumakas che viene subito fermato a muro da Kaziyski (20-12). Trento va avanti nel punteggio con l’ennesimo errore nella metà campo bianconera (25-18).
Conferma Maruotti e Barone in campo nel quarto set Nikola Grbic. Ma è sempre Trento a farla da padrone con Kaziyski (3-1). Doppio vantaggio immutato dopo il punto di Lanza (8-6). +4 Trento con l’ace di Nemec (13-9). I Block Devils escono di nuovo dal campo (15-9). Dentro Sunder e Vujevic, ma Perugia rimane estremamente fallosa in parecchi fondamentali (19-13). Il rosso per Grbic avvicina i titoli di coda (21-14). Chiude l’ace di Nemec (25-19).
 
VIDEO CHECK
 
1° SET: 4-4 (muro Trento) Video Check richiesto da: Perugia per verifica invasione Decisione arbitrale invertita, punto assegnato a Perugia (4-5)
2° SET: 9-5 (battuta Kaziyski) Video Check richiesto da: Perugia per verifica in out Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Trento (10-5)
2° SET: 17-8 (battuta Lanza) Video Check richiesto da: Trento per verifica in out Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Perugia (17-9)
4° SET: 6-5 (attacco Atanasijevic) Video Check richiesto da: Trento per verifica in out Decisione arbitrale invertita, punto assegnato a Trento (7-5)
4° SET: 15-10 (muro Trento) Video Check richiesto da: Trento per verifica invasione Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Perugia (15-11)
 
IL TABELLINO
 
ENERGY T.I. DIATEC TRENTINO- SIR SAFETY CREDITO COOPERATIVO UMBRO PERUGIA 3-1
Parziali: 23-25, 25-18, 25-18, 25-19
Durata Parziali: 28, 29, 25, 27. Tot.: 1h 49’
ENERGY T.I. DIATEC TRENTINO: Zygadlo 1, Nemec 18, Solè 11, Birarelli 2, Kaziyski 16, Lanza 17, Colaci (libero), Fedrizzi, Giannelli 3, Nelli, Burgsthaler. N.E.: Mazzone, Thei (libero). All. Stoytchev, vice all. Simoni.
SIR SAFETY CREDITO COOPERATIVO UMBRO PERUGIA: De Cecco 2, Atanasijevic 15, Beretta 3, Buti 7, Fromm 14, Vujevic 4, Giovi (libero), Barone 4, Sunder 1, Maruotti 3, Paolucci, Tzioiumakas 1. N.E.: Fanuli (libero). All. Grbic, vice all. Fontana.

Arbitri: Armando Simbari – Roberto Boris

LE CIFRE – TRENTO: 18 b.s., 7 ace, 59% ric. pos., 10 muri. PERUGIA: 17 b.s., 4 ace, 53 % ric. pos., 7 muri.

Nelle foto (legavolley): alcune immagini del match

 18/01/2015

UFFICIO STAMPA SIR SAFETY CREDITO COOPERATIVO UMBRO PERUGIA

Lascia un commento