31 C
Bastia Umbra
27 Giugno 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Nazione

Bastia, che regalo. Un cinema sotto l’Albero

claudia luciaL’«Esperia» ha riaperto i battenti durante le Festività. ‘Offriremo un programma variegato’

BASTIA UMBRA DOPO SEI MESI il cinema teatro Esperia ha riaperto al pubblico per le festività di Natale. Sono stati completati, infatti, i lavori straordinari per riparare alcune perdite di acqua piovana sul tetto. Il problema era emerso lo scorso luglio quando in occasione di un violentissimo temporale si erano registrate infiltrazioni di acqua e la caduta di pannelli, con conseguente ordinanza sindacale di chiusura della sala. LA MESSA in sicurezza, concordata con la parrocchia che è proprietaria dell’immobile adiacente, ha permesso la riapertura alla vigilia di Natale, nonché la programmazione della stagione teatrale. «Pur con qualche ritardo spiega Lucia Claudia, assessore alla cultura siamo riusciti a garantire la riapertura dell’Esperia che d’ora in avanti offrirà spettacoli e intrattenimenti fino ad aprile senza soluzione di continuità. Lo facciamo nel segno della continuità con la programmazione del 2013, dando piena attuazione al contratto con l’associazione di imprese TeaAtri che, oltre a proporre la stagione teatrale, metterà in atto alcune nostre richieste di integrazione. Il contratto di durata triennale ha lo scopo, infatti, di utilizzare al massimo l’Esperia che è sala cinematografica e teatro». Il primo appuntamento, prima di Natale con la musica, poi nei giorni scorsi tra Santo Stefano e ieri con il cinema di animazione, quattro film della Disney per ragazzi. «Sono stati centocinquanta gli spettatori alla prima proiezione rileva l’assessore un risultato che ha piacevolmente sorpreso anche gli organizzatori. Il problema che ci siamo posti, dopo l’uscita dell’Atmo che gestiva il cinema, è la necessità di offrire un programma variegato che intercetti l’interesse di una platea di spettatori la più ampia possibile. Non potevamo pretendere che tutto fosse a carico del gestore e quindi nell’attività integrativa, alla quale concorriamo con un finanziamento, abbiano chiesto di attivare laboratori teatrali per le scuole. In tal modo l’Esperia conclude l’assessore Claudia rimarrà aperto per il pubblico del teatro, ma anche per i film e gli appuntamenti musicali». m.s.

Lascia un commento