9.1 C
Bastia Umbra
7 Dicembre 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Corriere dell'Umbria

Risparmi in bolletta per chi va all’isola ecologica

Fino a 100 euro grazie agli incentivi comunali e al ricavato delle multe fatte dal vigile ad hoc 
BASTIA UMBRA Arriverà fino a 100 euro il risparmio in bolletta per chi conferisce i rifiuti all’isola ecologica, grazie al recente aumentofinoal40%degli incentivi comunali. La proposta ha ricevuto l’ok della giunta su proposta del vicesindaco Francesco Fratellini,in qualità di assessore all’ambiente.“Ho proposto l’incremento delle risorse a favore degli incentivi – spiega Fratellini in una nota ufficiale – portando da 70 a 100 euro il rimborso complessivo,che sarà operativo dopo l’approvazione del bilancio preventivo 2014.Il rimborso si tradurrà in un significativo sconto in bolletta, in media di quasi la metà dell’intero importo”. A contribuire al risparmio dei cittadini che conferiscono direttamente all’isola ecologica (a oggi sono circa un migliaio) è anche l’importo delle sanzioni comminate dal vigile ecologico nell’anno passato, circa 6mila euro, interamente destinato agli incentivi. Una misura, spiega il Comune in una nota,che “tiene fede all’impegno assunto dall’amministrazione comunale in occasione dell’approvazione del regolamento per la raccolta dei rifiuti avvenuta in consiglio comunale nel 2013”. La nota informa inoltre che“il piano finanziario per la gestione dei rifiuti per il 2014, da approvare insieme al prossimo bilancio di previsione,rimarrà sui livelli dell’anno precedente. Nessun aumento, quindi, nonostante il servizio, che copre il 100% del territorio, copra dodici mesi anziché otto come avvenuto nel 2013, quando il contratto era partito nel mese di maggio”. Interessanti novità giungono anche dal fronte della raccolta differenziata.Anche se in attesa dei risultati ufficiali, infatti, gli ultimi dati suggeriscono che Bastia Umbra potrà chiudere il 2013 con una percentuale di raccolta differenziata superiore al 65%, centrando così l’obiettivo imposto ai comuni dell’Umbria ed evitando le sanzioni previste per chi non differenzia abbastanza. Risultati che indubbiamente premiano l’impegno dei cittadini bastioli,ormai fra i più ricicloni dell’Umbria. Sa.Ca

Lascia un commento