9.4 C
Bastia Umbra
7 Dicembre 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Sport

La Sir vince a Molfetta

Atanasijevic

Splendida prova dei bianconeri del presidente Sirci che espugnano il finora imbattuto PapaPoli in tre set. I due bomber serbi trascinano i compagni con le loro bordate in attacco ed al servizio. Domenica si torna al PalaEvangelisti contro Vibo

PERUGIA – Una Sir doc! Il ritorno della serie A1 consegna al campionato una Sir Safety Banca di Mantignana Perugia tirata a lucido. La pausa del massimo torneo nazionale ha giovato alla formazione di Kovac che si è presentata a Molfetta per il sesto turno in condizioni di forma psicofisiche ottimali ed ha dominato il confronto con i padroni di casa dell’Exprivia, finora ancora imbattuti tra le mura amiche del PalaPoli. Ma la compagine pugliese degli ex Cesarini e Saitta stavolta ha potuto poco contro una Sir affamata di punti, vogliosa di tornare al successo e molto concreta a precisa nei fondamentali. In particolare i ragazzi di Kovac sono sembrati ordinati a muro (evidentemente il lavoro svolto in queste ultime due settimane ha dato i suoi frutti), estremamente ficcanti al servizio e soprattutto molto bravi nel capitalizzare le occasioni avute per fare dei break importanti. Kovac, che ha riproposto in regia il positivo Mitic, ha trovato come alfieri di serata i due connazionali serbi Petric ed Atanasijevic. “Drago” e “Magnum” hanno fatto vedere le streghe alla seconda linea avversaria con i loro attacchi devastanti e le loro battute al salto potentissime, risultando, oltre che determinanti per il successo bianconero, i due top scorer di giornata con 17 per Petric (67% in attacco e 2 muri) e 19 per Atanasijevic (62% in attacco e 3 ace). Attorno ai due tutti hanno comunque dato il loro contributo alla causa, dai centrali Buti e Barone, perfetti quando chiamati in causa, a capitan Vujevic e Giovi, sempre preziosi in seconda linea, fino a Della Lunga e Cupkovic, il cui doppio cambio porta sempre buoni risultati ai Block Devils.
Insomma, tante buone nuove e soprattutto tanti pensieri positivi per la Sir dopo la vittoria in quel di Molfetta. Tre punti che portano Perugia a quota 9 punti. Perugia che, per la settima fatica del girone d’andata, attende ora Vibo Valentia domenica 1 dicembre al PalaEvangelisti. Ed i bianconeri visti stasera autorizzano davvero a pensare positivo…

LA CRONACA

Formazioni annunciate in campo per le due squadre. Tra i bianconeri riprende il posto in regia Mitic con Buti e Barone coppia di centrali. Il primo punto del match lo firma Petric da posto quattro. Ancora “Drago”, dopo un gran servizio di Atanasijevic, segna il primo break (1-3). Entra a referto anche capitan Vujevic con il diagonale del 2-5. Atanasijevic e Petric sono letali in attacco (4-8). Molfetta si fa sotto con l’ace di Casoli (7-9), una doppietta di Petric siporta i Block Devils a +4 (7-11). Buti in primo tempo ferma il gioco per il timeout tecnico (8-12). È sempre Petric a dettar legge sotto rete, anche a muro (9-14). Non è da meno “Magnum” Atanasijevic che piazza due ace consecutivi (9-16). Entrano Della Lunga e Cupkovic e proprio “Ciupko” va subito a bersaglio (12-18). Atanasijevic prende per mano i compagni con due bombe di fila (14-20). Mazzone prova a scuotere i padroni di casa (17-22), ma l’ace di Buti porta i Block Devils al set point (17-24). L’errore proprio di Mazzone firma il vantaggio bianconero (17-25).
Alla ripresa del gioco è subito Atanasijevic ad andare a segno (0-1). Il gioco è più equilibrato con il muro di Sabbi che mantiene la parità (4-4). Il primo break del set lo firma sempre Atanasijevic in pallonetto (7-9). Aggancio Molfetta dopo l’invasione di Petric (9-9). L’attacco out di Zanuto manda le squadre alla sospensione obbligatoria (10-12). Due di fila di Sabbi e di nuovo parità (12-12). Si scalda il PalaPoli. Kovac getta nella mischia Cupkovic e Della Lunga. Il martello serbo-croato entra subito nel match con due punti (16-16). Buti ferma a muro Mazzone, Atanasijevic gioca col muro nell’azione successiva e Perugia opera il mini sorpasso (17-19).  Il festival degli errori al servizio mantiene avanti la Sir (20-23). Capitan Vujevic porta al set point (21-24). Il muro bianconero è insuperabile per Zanuto (21-25) e si va al cambio di campo.
Nel terzo set Molfetta presenta De Marchi per Zanuto. Petric muove subito il punteggio (0-1), ripetendosi poi nell’azione successiva (0-2). Non è da meno Atanasijevic che firma l’ace dell’1-4. Anche “Drago” marca dai nove metri (2-7), con Molfetta che opera diversi cambi inserendo Izzo, Del Vecchio e di nuovo Zanuto. I bianconeri, pur con qualche piccola imprecisione, tengono il vantaggio al timeout tecnico dopo il punto di Atanasijevic (8-12). È sempre “Magnum” il padrone in attacco (10-15). Splendida diagonale stretta di Petric (10-17), mentre si fa notare con i suoi primi tempi “Veleno” Barone (12-19). Due muri consecutivi ed un errore di Cupkovic in attacco scuotono Molfetta (16-20). Ancora out Cupkovic, ma l’errore al servizio di Zanuto tiene a +4 la Sir (19-23). Out Sabbi ed è match point Perugia (20-24). Chiude il graffio di Petric da posto quattro (20-25).

IL TABELLINO

EXPRIVIA MOLFETTA-SIR SAFETY BANCA DI MANTIGNANA PERUGIA 0-3
Parziali: 17-25, 21-25, 20-25
Durata Parziali: 26, 29, 26. Tot.: 1h 21’
EXPRIVIA MOLFETTA: Saitta, Sabbi 13, Mazzone 8, Piscopo 5, Casoli 2, Zanuto 7, Cesarini (libero), Izzo 1, De Marchi, Fornes Jul, Del Vecchio. N.E.: Porcelli (libero). All. Cichello, vice all. D’Amico.
SIR SAFETY BANCA DI MANTIGNANA PERUGIA: Mitic 1, Atanasijevic 19, Buti 5, Barone 4, Petric 17, Vujevic 3, Giovi (libero), Cupkovic 4, Della Lunga. N.E.: Paolucci, Fanuli (libero), Della Corte, Semenzato. All. Kovac, vice all. Fontana.
Arbitri: Andrea Puecher – Gabriele Balboni
LE CIFRE – MOLFETTA: 15 b.s., 4 ace, 41% ric. pos., 19% ric. prf., 35% att., 7 muri. PERUGIA: 14 b.s., 5 ace, 61% ric. pos., 48% ric. prf., 61% att., 5 muri.

27/11/2013

Ufficio Stampa Sir Safety Banca di Mantignana Perugia

Lascia un commento