12 C
Bastia Umbra
6 Dicembre 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Sport

Dopo la vittoria a Molfetta la Sir si prepara al prossimo match

Mitic in azione a Molfetta

Soddisfazione in casa bianconera dopo il bel successo di ieri sera a Molfetta. Il lavoro di Kovac ha prodotto risultati. Il Ds Rizzuto: “I ragazzi hanno preso in mano il match fin dai primi palloni ed il risultato credo non sia mai stato in discussione. Mi è piaciuto come hanno tenuto il campo con determinazione e convinti di vincere pur consci delle difficoltà che presentava la gara”. Già oggi seduta defaticante perché tra tre giorni c’è il match in casa con Vibo. Ancora Rizzuto: “Finalmente in casa di domenica! Vedo che l’interesse verso la nostra società e verso questa squadra cresce ogni giorno che passa, grazie anche alle buone prestazioni ed ai buoni risultati che otteniamo, per cui sono certo che ci sarà tanta gente al PalaEvangelisti a sostenerci.

PERUGIA ¬– Stanchi, ma felici. Così erano i Block Devils rientrati nella notte a Perugia dopo la bella affermazione di ieri sera a Molfetta. Il primo successo pieno dei quattro finora ottenuti è stato salutato con soddisfazione dalla comitiva bianconera sia per la bella prova espressa da capitan Vujevic e compagni, sia perché ottenuta in modo piuttosto netto su un campo al contrario molto difficile e contro un avversario ben organizzato e combattivo.
Invece ieri, davanti al pubblico caldo del PalaPoli, la Sir Safety Banca di Mantignana Perugia ha davvero ben impressionato e dimostrato di aver lavorato con profitto durante la pausa del campionato. Mitic ad esempio è sembrato più a suo agio nella conduzione del gioco d’attacco bianconero, così come è sembrata in crescita la sua intesa con Petric e Atanasijevic, i due principali terminali offensivi della Sir che a Molfetta, non a caso, hanno chiuso come migliori realizzatori con percentuali offensive altissime.
Ma tutta la squadra è sembrata in palla e lo dimostrano due particolari situazioni di gioco, pure queste apparse migliori rispetto a due settimane fa, come il servizio e la correlazione muro-difesa.
Dai nove metri i ragazzi hanno davvero lavorato bene, non solo con i 5 ace (3 dello scatenato Atanasijevic), ma soprattutto lasciando sovente staccata la ricezione di Molfetta e non consentendo quindi al regista avversario Saitta un gioco vario ed imprevedibile. Quanto al resto della fase break, il muro è sembrato molto più ordinato. I 5 punti diretti sotto rete non parlano però della posizione sempre molto corretta con la difesa ben sistemata di conseguenza. Il dato che rende evidente il buon lavoro dei bianconeri è il 38% complessivo in attacco dei pugliesi a conferma delle difficoltà di Molfetta nel metter giù palla.
Il quarto posto provvisorio è poi il degno coronamento ad un mercoledì decisamente positivo per la società del presidente Sirci. Mercoledì da mettere subito nel cassetto perché domenica c’è già un nuovo impegno di campionato con la settima di andata al PalaEvangelisti contro Vibo Valentia.
In merito alla bella vittoria di ieri, questo il pensiero del direttore sportivo Bino Rizzuto:
“Siamo molto contenti, è ovvio! La squadra ha giocato con autorità e vinto meritatamente. Il periodo di stop ci è servito per sistemare le nostre trame di gioco e per recuperare al meglio fisicamente e per questo voglio ringraziare il nostro staff medico e fisioterapico e Carlo Sati, il nostro preparatore atletico. Molfetta è un campo difficile, dove non perdevano da un anno, invece i ragazzi hanno preso in mano il match fin dai primi palloni ed il risultato credo non sia mai stato in discussione. Mi è piaciuto il fatto che i ragazzi non hanno risentito delle scorie che poteva lasciare la sconfitta con Piacenza e che hanno tenuto il campo con determinazione e convinti di vincere pur consci delle difficoltà che presentava la gara. E poi devo dire che sono stati bravi a non innervosirsi dopo qualche fischio rivedibile della coppia arbitrale, peraltro puntualmente smentito dal video check”.
Oggi seduta defaticante per i bianconeri, perché domenica e quindi la sfida con Vibo sono già vicinissime:
“Vibo – prosegue Rizzuto – ha costruito alla fine dell’estate una squadra con un buon organico, ricco di qualità ed esperienza. Sarà una partita difficile, loro vengono dal ko interno con Macerata ed avranno sete di riscatto, noi invece cercheremo di proseguire nel nostro trend positivo. Finalmente, dopo quattro trasferte e due sole gare interne una di sabato e l’altra di mercoledì, torniamo in casa nostra e davanti al nostro pubblico di domenica. Vedo che l’interesse verso la nostra società e verso questa squadra cresce ogni giorno che passa, grazie anche alle buone prestazioni ed ai buoni risultati che otteniamo, per cui sono certo che ci sarà tanta gente al PalaEvangelisti a sostenerci. Tanta gente alla quale vogliamo regalare un bel successo”.

28/11/2013
Ufficio Stampa Sir Safety Banca di Mantignana Perugia

Lascia un commento