18.8 C
Bastia Umbra
3 Ottobre 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Giornale dell'Umbria

Deruta-Bastia promette emozioni

MAGRINIMajella grande ex: «Ho già fatto gol ai biancazzurri» Ventanni: «Ora i tre punti»-Gara chiave per i locali Ospiti, bis cercasi

di SIMONE MAZZUOLI
PERUGIA – Rinfrancate dai risultati dello scorso week end Deruta e Bastia si sfidano in un derby che diventa molto importante per questa prima fase di campionato nel girone E di serie D. Gli uomini di Davio Mattoni, dopo il punto convincente portato via dal Blasone di Foligno, cercano la prima vittoria in stagione. Affrontano però un Bastia che dopo aver battuto lo Scandicci ed essere arrivato a quota 4 in graduatoria, non ha alcuna intenzione di fermarsi e cedere il passo. «A Foligno domenica scorsa abbiamo dato un segnale forte al campionato – dice Thomas Ventanni, fantasista del Deruta insomma ci siamo anche noi. Dopo un inizio travagliato ed essere stati spesso puniti oltre i nostri demeriti, d giunta l’ora di trovare punti e continuità, Dopo un buon precampionato, ci aspettavamo un altro tipo di partenza. Anche i nostri dirigenti e il tecnico credo non si aspettassero tutte queste difficoltà, Però se a questo punto la classifica ci dice che siamo ultimi con un solo punto ne dobbiamo prendere atto, rimboccarci le maniche e ripartire. Gli ultimi due anni. dove tutti ci vedevano come una cenerentola, siamo venuti fuori bene perché da un lato noi davamo il massimo e dall’altra forse qualcuno ci sottovalutava. In questa stagione dove invece di giocatori importanti ne sono arrivati parecchi, tutti ci aspettano al varco con il coltello tra i denti. Sta a noi ora calarci in questa nuova dimensione e tirarci via il prima possibile da questa scomodissima posizione. lI Bastia? E una squadra tecnica che prova a giocare a calcio. Dovremo essere particolarmente attenti a diversi aspetti, non ultimo il controllo di un giocatore come Nunzio Majella che, da ex, vorrà farsi rimpiangere. Noi comunque abbiamo le nostre carte da giocarsi, e se saremo bravi a sfruttare l’uno contro uno sugli esterni potremmo metterli in difficoltà». Domenica è stato decisivo con un doppietta. A Deruta vuole ripetersi. «Ho già segnato al Deruta da ex – dice Majella, attaccante biancorosso – sono contento di ritrovare alcuni amici, anche se non mi farà tradire dall’emozione e per me sarà una partita come un’altra. La squadra di Mattoni ha un’organico interestante, da poco è arrivato il direttore Sfrappa e la squadra si è subito rinforzata con l’arrivo di Sgambato, difensore che conosco bene perché si stava alienando proprio a Bastia. Per me contro lo Scandicci è stato il vero e proprio esordio stagionale. Sono stato felice per i gol importanti messi a segno, perché sono convinto che con questa carica per il Bastia possa iniziare una nuova stagione. Il gruppo è solido e c’è un allenatore come Lamberto Magrini che è un assoluto lusso per la categoria. Per lui parla il curriculum, mi piace la sua filosofia di gioco, dove si cerca sempre il fraseggio. Alla lunga le squadre che giocano bene sono destinate a fare risultato. Dove possiamo arrivare? Dopo la scoppola iniziale con la Pistoiese la squadra ha tenuto sempre bene il campo. Raccogliendo molto meno di quello che avrebbe meritato, specie nella gara con la Colligiana. Comunque siamo fiduciosi per il nostro futuro, Deruta sarà una tappa fondamentale. Abbiamo l’obbligo di non sbagliare partita».

Lascia un commento