9.1 C
Bastia Umbra
7 Dicembre 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Corriere dell'Umbria

Il Bastia che non ti aspetti tiene testa al Castel Rigone

Calcio d’estate Gai e Belli al Martina Franca, Petterini in arrivo
Botta e risposta all’inizio, in gol Cappai e Fontanella: 1-1

BASTIA: Mosca, Annibaldi, Vallerani,Mattia,Cossù, Pierotti, Marchetti (39’ pt Arcioni), De Santis, Majella, Palavisini, Fontanella. (Subentrati: Mancioli, Bellavita, Stoppini, Mane,Sgambato, Baldinelli, Bracciali, Fabris,Baccarin, Pelliccia). All. Magrini
CASTEL RIGONE: Franzese, Santarelli, Nonni,Vicedomini, Polpetta, Moracci, Montanari,Ubaldi (39’ pt Bontà), Tranchitella, Coresi,Cappai. (Subentrati: Zucconi, Bizzarri, Boschi,Liurni, Luna, Agostinelli, Di Paola. All. Di Loreto.
ARBITRO: Venerini di Foligno
RETI: 6’ pt Cappai, 18’ pt Fontanella.
di Leonello Carloni
COSTANO – Due gol, uno per parte ma tante indicazioni per i due mister, Di Loreto e Magrini. Questo il succo di un test interessante che Bastia e Castel Rigone, hanno disputato su buoniritmi.Benelacompaginedipatron Cucinelli a inizio gara grazie al suo uomo d’ordine Vicedomini e un micidiale Cappai, attaccante rapido e implacabile sotto rete. Molto bravo però, anche il Bastia, soprattutto per l’atteggiamento tenuto durante tutto l’arco dell’incontro. Ancora una volta sugli scudi il suo centrocampista di riferimento Mattia, bravo nel rilanciare l’azione e al tempo stesso a tenere molto uniti i reparti. Ma la cosa che più ha favorevolmente sorpreso gli spettatori presenti di parte bastiola è stata la manovra corale, che in più riprese a messo in difficoltà anche una organizzazione di gioco ottima come quella dei rigonesi. In questa partita il Bastia ha provato altri due giocatori, entrambi giovani di belle speranze come Palavisini, arrivato dal Prato e Baccarin che viene dalla Fiorentina.I gol che hanno determinato il risultato sono arrivati nel primo scorcio di gara. Al 6’ Tranchitella ha approfittato di un errore in disimpegno della difesa bastiola e ha servito immediatamente Cappai che con un preciso diagonale ha infilato Mosca. Il Bastia però,attraverso congegnate manovre è riuscito a ristabilire le sorti con
Fontanella molto bravo a prepararsi la conclusione dopo aver ricevuto l’assist da Palavisini. Ancora Fontanella ci ha provato alla mezzora il suo tocco di esterno è sfilato vicino alla base del palo. Nel secondo tempo la solita girandola di sostituzioni e fra i giocatori entrati hanno suscitato una buonissima impressione l’attaccante Liurni pericoloso in almeno due occasioni ben sventate da Mancioli e il gigliato Baccarin nel Bastia. Molto bravo anche il giovane attaccante Pelliccia classe 96 che in una circostanza era riuscito a beffare togliendo il tempo dell’intervento a Moracci in area. Al triplice fischio il consueto assalto all’anguria fatta trovare dalla dirigenza bastiola davanti all’ingresso degli spogliatoi. Un
vero toccasana per calmare la sete dei giocatori in campo. Adesso il Castel rigone, disputerà un’altra amichevole a Spoleto sabato sera. Il Bastia invece, parteciperà a Nocera al torneo Marinangeli. Mercato Non mancano le novità in casa rigonese. Sia in entrata che in uscita. Domani dovrebbe essere il grande giorno di Filippo Petterini, ex Foligno e l’anno scorso in forza al Barletta, l’uomo atteso come una manna sull’out sinistro.Se ne sono andati il centracampista Nicola Gai e il fantasista Lorenzo Belli, che hanno preferito raggiungere l’ex tecnico Bocchini a Martina Franca.

Lascia un commento