27.8 C
Bastia Umbra
16 Agosto 2022
Terrenostre 4.0 giornale on-line Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara
Assisi Economia

Sindaco Ricci: >

Assisi, il Sindaco Claudio Ricci, in linea con ANCI (Comuni Italiani), sottolinea che IMU e TARSU vanno abolite, modificate e sostituite da una “tassa unica comunale” (le cui risorse devono rimanere, per gran parte, ai comuni) sostenibile e proporzionale al reddito delle famiglie, premiando le imprese che creano nuovi posti di lavoro.
Spesso di parla di IMU e TARSU (anche in termini di polemica politica locale) ma occorre sottolineare, come tutti apprendono ogni giorno, dalla stampa e dalla televisione, che sono “tasse imposte del Governo” che i comuni devono “rispettare come ogni altra legge dello Stato” (anche se, come detto, andrebbero riformulate per essere più eque).
Il Comune di Assisi, che in due anni ha avuto in meno, dal Governo, il 25% di risorse e, rispetto al 1997/98, riceve oltre 7 Milioni di Euro in meno (in parte corrente) ha “fatto il possibile”.
Il Comune ha approvato il bilancio preventivo 2013 (Assessore Moreno Massucci) entro i termini e le scadenze di legge (solo il 20% dei comuni italiani é risuscito in questo). La IMU sulla prima casa é stata ridotta dal parametro 4 al 3.75 (in attesa di conoscere se varrà abolita); il TARES (Tassa Rifiuti) é stata applicata con il parametro minimo K (l’unico modificabile). Il Comune di Assisi é l’unico in Umbria a non aver applicato la IRPEF (posta a zero e che si vede in busta paga); non é stata applicata la Tassa di Soggiorno; non sono state aumentate le tasse scolastiche: trasporti e mense.
Abbiamo fatto il possibile, citano il Sindaco di Assisi Claudio Ricci e l’Amministrazione Comunale, assumendoci la doverosa responsabilità di mantenere i “conti in ordine” (subendo leggi e tagli imposti dal Governo), “contenendo le tasse” e risparmiando, in due anni, oltre 10%, in parte corrente (con l’Assessore Moreno Massucci e l’Amministrazione Comunale che hanno revisionato, per risparmiare, circa 1200 poste di bilancio).

 

27/07/2013

Ufficio Stampa Comune di Assisi

Lascia un commento